menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccate notturne in provincia, le reazioni tra solidarietà e preoccupazione

L'Ascom spera che rimangano episodi isolati per non mettere «in ulteriore difficoltà un comparto che ha già i propri problemi»: il presidente provinciale Patrizio Bertin ha subito contattato il comandante provinciale dell’Arma, Oreste Liporace

La speranza è che restino dei casi isolati. Ma loro rimarranno con le antenne dritte: la raffica di spaccate avvenute nella notte fra sabato 8 e domenica 9 giugno a Conselve, Carceri e Sant’Urbano preoccupa i vertici dell’Ascom.

Le reazioni

Leopoldo Toffano, presidente dell’Ascom di Conselve e componente di giunta dell’associazione di categoria, ha dichiarato in proposito: «Voglio credere che si tratti di episodi non replicabili perché di tutto, in questo momento, ha bisogno il commercio escluso di azioni che mettano in ulteriore difficoltà un comparto che ha già i propri problemi e che, per quanto riguarda il settore dell’abbigliamento, viene da una stagione particolarmente avversa». Aggiunge Patrizio Bertin, presidente provinciale dell'Ascom: «Dopo le spaccate dei mesi scorsi che avevano interessato soprattutto Padova, adesso siamo costretti a confrontarci anche con queste azioni che hanno per obiettivo gli esercizi in provincia. Da parte nostra tutta la solidarietà ai colleghi colpiti e tutto il nostro impegno che si traduce in un rapporto strettissimo con le forze dell’ordine. Subito nella mattinata di lunedì 10 ho voluto immediatamente contattare il comandante provinciale dell’Arma Oreste Liporace con il quale avrò a breve un incontro per monitorare e avere lumi in merito a questa situazione». In questo senso va segnalato, a titolo d’esempio, l’incontro che avverrà martedì 18 giugno ad Abano Terme, dove i commercianti incontreranno l’Arma dei Carabinieri e dove verrà distribuito un vademecum utile a prevenire fenomeni malavitosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento