Il Carnevale, a modo suo: tutta la dolce magia di Luigi Biasetto, il “Maestro delle frittelle”

Lo “Spettacolo dei sensi” raddoppia: dopo l'appuntamento coi panettoni, il campione del mondo apre nuovamente le porte del proprio atelier padovano per illustrare la sua personale e inimitabile collezione di dolci di Carnevale

La sua è un'autentica missione. Più lo senti parlare, e più te ne convinci. Le materie prime, le preparazioni, le tempistiche: quando spiega cosa c'è dietro le sue creazioni lo fa con precisione, dedizione ma soprattutto amore. Ed è soprattutto quello, a fare la differenza. Perché puoi anche essere la persona più meticolosa del mondo, ma se non ci metti passione il risultato non sarà mai quello voluto. Luigi Biasetto, tutto questo, lo sa. E lo racconta. Con maestria.

#CarnevaleByBiasetto

Inizia così lo “Spettacolo dei Sensi” del #CarnevaleByBiasetto, vero e proprio “viaggio del gusto” in cui il campione del mondo della pasticceria artigianale passa in rassegna tutti i dolci tipici del periodo pre-pasquale. Partendo da un argomento chiave quale il fritto: il Maestro Biasetto sfrutta a pieno tutto il suo atelier padovano per sdoganare pregiudizi e preconcetti relativi a questa tipologia di cottura. E tutto passa dall'olio: bisogna sempre scegliere quello più adatto, e varia a seconda del prodotto. Prendiamo i galani, ad esempio: il vincitore della "singolar tenzone" è l'olio di arachidi. Non basta, però, per crearne di eccezionali. Per quello bisogna chiedere a Luigi Biasetto. Il quale svela a sorpresa ogni segreto, dalla realizzazione di strisce piccole al superamento della "prova del giornale": una volta posti su un foglio, attraverso i galani si devono leggere le parole sottostanti. Il tocco finale? Una volta fritti vengono "alzati" in piedi e messi in forno per 15 minuti, in modo da far calare sulla teglia sottostante tutto l'olio in eccesso e avere così un prodotto asciutto. E delizioso. Ma questo non serviva aggiungerlo...

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Le frittelle

Per le frittelle, invece, che olio ci vuole? Meglio se ve lo diciamo subito, perché è facile sbagliarsi: quello di oliva. E ne serve davvero tanto: il Maestro Biasetto parla di ben 2.8 tonnellate utilizzate in un mese! Motivo: l'olio viene utilizzato per un solo ciclo di frittura prima di essere cambiato, e ogni ciclo dura all'incirca due ore e mezza. La vera "chicca", però, è legata alla varietà delle frittelle: sono di 10 gusti diversi, tutte da assaggiare e tutte realizzate con ingredienti di primissima qualità. E serve il "fotofinish" per stabilire quali sono le più vendute: stando ai dati snocciolati da Luigi Biasetto quelle alla crema pasticciera battono di pochissimo quelle tradizionali (con pinoli e uvetta), mentre sul gradino più basso del podio salgono a pari merito quelle allo zabaione e quelle alla crema chantilly. Le seguono a ruota quelle di riso, senza dimenticare quelle al pistacchio di Bronte, alla mela, alle mandorle, al tiramisù... Il tutto accompagnato da vini superlativi: si parte col Sulié La Cuvée Brut (già protagonista dello "Spettacolo dei Sensi" di Natale, dedicato a panettoni e pandoro e da noi vissuto a pieno) e si finisce con il Passito e il Moscato Nero di Cà Lustra Zanovello.

Le foto dell'evento

Potremmo scrivere un intero trattato su quanto raccontato da Luigi Biasetto, ma ci piace concludere con una delle "perle" lanciate nel corso della serata: «La cucina è istintiva, perché in 20 minuti puoi preparare una bella cenetta. In pasticceria, invece, 20 minuti bastano forse solo per pesare gli ingredienti». E per chiudere il sipario vi proponiamo un'ampia carrellata di foto scattate dal nostro Andrea. Buona visione... O buon appetito?

Potrebbe interessarti

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Concerti, calici sotto le mura, manifestazioni e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Anoressia: «Le cause della malattia una combinazione di fattori di rischio sia psichiatrici che metabolici»

I più letti della settimana

  • Rubano, incidente nella notte: cinquantatreenne muore in sella alla sua moto

  • Schianto frontale tra auto e moto: centauro gravemente ferito, interviene l'elicottero

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Sfiora la morte per un attacco cardiaco: ciclista rianimato. Il testimone: «Grande solidarietà»

  • Maxi truffa in azienda: il falso corriere ritira 60mila euro di merce e sparisce

Torna su
PadovaOggi è in caricamento