Trovate altre cisterne sotto all'ex benzinaio: si allungano i tempi per la realizzazione del park

Al Bassanello: prevista una spesa aggiuntiva di 135mila euro per l'area all'incrocio tra via Adriatica e via Guizza

L'area a ridosso del Ponte Scaricatore

Che ci fossero delle cisterne era logico. Ma non così tante: spesa extra di 135mila euro per la realizzazione del park in zona Bassanello, sull'area dell'ex distributore di benzina tra via Adriatica e via Guizza, subito prima del Ponte Scaricatore.

Cisterne

La scoperta è stata fatta durante i lavori: oltre alle cisterne interrate già segnalate nei rilievi in fase progettuale ne sono state trovate a sorpresa altre (sempre destinate al deposito carburanti), che dunque dovranno essere a loro volta rimosse. Un ritrovamento tanto inaspettato quanto spiacevole, in quanto allungherà i tempi per la realizzazione del parcheggio con annesso punto ristoro e area verde con accesso all'argine: salvo altri imprevisti i lavori dovrebbero concludersi tra metà primavera e inizio estate 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Badante ubriaca colpisce a calci e pugni una 90enne: il vicino sente le grida e dà l'allarme

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento