rotate-mobile
Attualità Prato / Prato della Valle

“Statua scomparsa”: volantini con la sagoma di Elena Cornaro compaiono in Prato della Valle

Una serie di locandine anonime compaiono in città un anno dopo la proposta di erezione di una statua dedicata a una donna in Prato della Valle

Questa mattina Padova si è svegliata scoprendo una serie di volantini attaccati probabilmente durante la notte nelle vie del centro e nella sua piazza più famosa, Prato della Valle: “statua scomparsa” recitano.

Cornaro -2

Il riferimento, nella locandina non firmata, è chiaro: dove è finita la statua di Elena Cornaro Piscopia, prima donna laureatasi nel mondo? Il tempismo non pare casuale. Un anno fa, il 23 dicembre 2021, la proposta dei consiglieri comunali Margherita Colonnello e Simone Pillitteri di erigere una statua a Cornaro su uno dei plinti vuoti di Prato della Valle veniva presentata con una colorita conferenza stampa, per poi trovare spazio sui giornali, scatenare un dibattito acceso e fare il giro del mondo, con articoli su Guardian e New York Times.

Il volantino

Dopo più di 6000 firme raccolte a favore della proposta, la petizione presentata al Consiglio Comunale ha portato all’approvazione di una mozione e all’impegno del Comune: «non in Prato della Valle, ma certo le donne dovranno trovare spazio nei monumenti pubblici padovani». Ma ormai da 10 mesi, e nonostante l’assessorato conquistato da una dei due consiglieri che avevano promosso la proposta, la statua è sparita dal dibattito, dimenticata. E così ecco che oggi compare una sagoma nera, ripetuta sui volantini attaccati con scotch di carta agli stipiti delle 78 statue di uomini illustri che popolano la piazza. «Chi ha visto Elena Cornaro? Chi ha visto una statua di figura femminile tra le 78 statue maschili del Prato?»

Volantino con sagoma Cornaro-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Statua scomparsa”: volantini con la sagoma di Elena Cornaro compaiono in Prato della Valle

PadovaOggi è in caricamento