Attualità Piazze / Via VIII Febbraio, 2

"Verità per Giulio Regeni": il ricordo dell'Università di Padova a quattro anni dalla morte

Il maxi striscione campeggia nel cortile antico di Palazzo Bo, che resterà aperto al pubblico nel pomeriggio di sabato 25 gennaio con l’invito ai cittadini a fermare un attimo la loro attenzione sull’importanza della libertà della ricerca e sul diritto alla conoscenza

Lo striscione affisso nel cortile antico di Palazzo Bo

Grande. Anzi, grandissimo. Perché rimanga ancor più impresso nella mente di chi, invece, tende a dimenticare: il maxi striscione "Verità per Giulio Regeni" campeggia sabato 25 gennaio nel cortile antico di Palazzo Bo.

Giulio Regeni

Questo il ricordo dell'Università degli Studi di Padova a quattro anni dalla sua tragica morte. Per l’occasione il cortile resterà aperto al pubblico nel pomeriggio di sabato, con l’invito ai cittadini a fermare un attimo la loro attenzione sull’importanza della libertà della ricerca e sul diritto alla conoscenza. Afferma il rettore Rosario Rizzuto: «Il ricordo di Giulio Regeni, che ha pagato con la vita il suo desiderio di libertà e conoscenza, è sempre vivo nell’Università di Padova. A lui abbiamo dedicato l’apertura dell’anno accademico nel 2016: quattro anni dopo vogliamo continuare a ricordarlo, e lo facciamo nel cuore del nostro Ateneo, il cortile antico del Bo. Non solo memoria: ho avuto occasione di incontrare i genitori di Giulio, che si battono da allora con grandissima dignità e forza d’animo per sapere quanto è successo al loro figlio. E tutta l’Università di Padova si unisce con forza alla loro richiesta di giustizia: vogliamo verità per Giulio Regeni».

Striscione Regeni Bo 2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Verità per Giulio Regeni": il ricordo dell'Università di Padova a quattro anni dalla morte

PadovaOggi è in caricamento