rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

Padova consegna a Barbara Hofmann una targa per il suo impegno per i bimbi del Mozambico

Dal 1990 è impegnata in Africa, dove con la sua associazione si è impegnata per la realizzazione di un centro per bambine e bambini vittime della guerra, orfani e abbandonati, scuole di comunità, scuole con insegnanti pubblici, gestite con spirito di cura e attenzione comunitaria

È stata consegnata a Barbara Hofmann, fondatrice di Asem, l’organizzazione non-profit nata nel 1991 in Svizzera per aiutare bambini e giovani del Mozambico in situazione di estrema povertà, vittime dell’Aids, orfani e abbandonati, una targa da parte del Comune di Padova, un ringraziamento per il suo costante impegno.   

Bio

Dal 1990 infatti Barbara Hofmann è impegnata in Mozambico, dove con la sua associazione, si è impegnata per la realizzazione di un Centro per bambine e bambini vittime della guerra, orfani e abbandonati. Scuole di comunità, scuole con insegnanti pubblici, gestite con spirito di cura e attenzione comunitaria. Beira è città gemella di Padova, e per questo il Comune ha voluto questo riconoscimento per Barbara Hofmann e il suo impegno per la pace e per i bambini e le bambine del Mozambico. La targa è stata consegnata dall’assessora Francesca Benciolini, alla presenza di Elena Pietrogrande, Portavoce delle Associazioni dell'Area pace, diritti umani, cooperazione internazionale, Flora Grassivaro, Presidente della Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo, Giovanni Poletti della sezione padovana di Asem Italia e Andrea Danieli, vicepresidente di Asem Italia. 

Benciolini

L’assessora alla cooperazione internazionale e pace Francesca Benciolini commenta: «Il grazie della nostra città ad una persona la cui scelta nasce da un senso di giustizia. Ha iniziato a raccogliere i molti bambini e bambine di strada, prima in case di accoglienza e poi, con la legge che decideva di puntare su una accoglienza in famiglie affidatarie, attraverso le scuole e la formazione con l’obiettivo di farli sentire amati. Oggi la sua attività si occupa anche di donne maltrattate e vittime di violenza e i progetti intorno alle scuole si sono moltiplicati, anche a Beira, nostra città gemella. Credo che sia una grande ricchezza per la nostra città aver seguito negli anni la sua opera e ringrazio Asem Italia Odv che collabora con il nostro Comune nella rete di associazioni dell' Area Pace Diritti Umani Cooperazione Internazionale».

Madagascar

Intanto sono giunti in Madagascar i 2500 euro raccolti al Gran Galà di Capodanno organizzato da I Musici Patavini con la partecipazione di Stefania Miotto.  Suor Germana ringrazia il sindaco e gli organizzatori con una toccante lettera. In questi giorni particolarmente difficili per il Madagascar che è stato attraversato dal violento uragano Freddy, dalla missione Don Bosco di Ambanja arrivano notizie particolarmente confortanti, grazie anche alla donazione che è stata raccolta a favore delle Figlie di Maria Ausiliatrice in occasione del Gran Galà di Capodanno organizzato da I Musici Patavini con la partecipazione di Stefania Miotto. «Abbiamo ricevuto in questi giorni  le offerte raccolte durante il concerto di capodanno al Don Bosco di Padova - si legge nella lettera di Suor Germana Boschetti dalla missione in Madagascar indirizzata al Sindaco e ai suoi collaboratori - Vorrei esprimere la nostra riconoscenza in quanto il vostro appoggio e sostegno è stato indispensabile per gli organizzatori. Questa donazione ha permesso di realizzare una festa, un incontro che ha seminato serenità e gioia e la generosità di tutti è stata grande e per noi è un aiuto importantissimo per poter continuare a seguire e a accogliere i bambini poveri del quartiere». La consegna della lettera è avvenuta in Municipio insieme alla copia dell'assegno di circa 2.500 euro che è stato recapitato in Madagascar tramite l'economa ispettoriale dell'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice. A ricevere i ringraziamenti e a complimentarsi per l'iniziativa e per l'impegno delle associazioni e artisti padovani è stato lo stesso sindaco Sergio Giordani che ha ricevuto la delegazione formata da Stefania Miotto cantante lirica, Suor Patrizia dell'Istituto Don Bosco e Matteo Mignolli presidente de I Musici Patavini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padova consegna a Barbara Hofmann una targa per il suo impegno per i bimbi del Mozambico

PadovaOggi è in caricamento