Attualità Montegrotto Terme

210 violazioni sanzionate con il Telelaser in poco più di un mese: il "record" in zona termale

«L’obiettivo non è tanto quello di fare cassa con le multe quanto piuttosto di far sapere ai cittadini che il territorio è presidiato e che è necessario che tutti e sempre rispettino i limiti di velocità, per la sicurezza di sé stessi degli altri»

Tempo di bilanci per la Polizia Locale di Montegrotto Terme dopo l’arrivo della comandante Cristina Moro. Gli obiettivi di incremento e potenziamento dei servizi per la sicurezza urbana e stradale disposti dalla Giunta Comunale sono stati raggiunti: «In poco più di un mese, da metà novembre a oggi - annuncia la comandante Moro - il telelaser ha portato all’emissione di 210 verbali per eccesso di velocità».

Telelaser

Il telelaser è uno strumento mobile che viene posizionato dove le pattuglie ritengono possa essere necessario. «L’obiettivo - afferma il sindaco Riccardo Mortandello - non è tanto quello di fare cassa con le multe quanto piuttosto di far sapere ai cittadini che il territorio è presidiato e che è necessario che tutti e sempre rispettino i limiti di velocità, per la sicurezza di sé stessi degli altri». In generale, l’attività della Polizia Locale nel secondo semestre del 2020, illustrata dal sindaco Riccardo Mortandello nell’ultimo Consiglio comunale dell’anno, è stata dedicata in modo significativo alla sorveglianza e controllo del rispetto delle norme anti-Covid, anche grazie alla preziosa rete di collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, la Protezione Civile ed i Gruppi di volontariato attivi sul territorio. «Il susseguirsi di provvedimenti - spiega la comandante Moro - ha ingenerato nella popolazione uno stato di confusione. Al centralino del Comando ogni giorno arrivano decine di telefonate per chiedere informazioni e chiarimenti sulle normative, telefonate che sono diventate ancora più numerose nel periodo pre-natalizio».

Dpcm

L’attività esterna della Polizia locale è stata perlopiù incentrata sul presidio del territorio con monitoraggio costante dei possibili luoghi di aggregazione e controllo su strada dei veicoli in transito, per verificare rispetto delle misure relative allo spostamento individuale (con utilizzo dell’autocertificazione). Il mercato settimanale, uno dei più grandi della provincia di Padova, ha continuato a svolgersi regolarmente grazie all’adozione del “Piano del mercato” rispettoso delle normative anti-Covid e grazie alla collaborazione con l’Ufficio Commercio e la partecipazione dei gruppi di Volontariato attivi sul territorio. «Il “Piano del mercato” - aggiunge la comandante Moro - ha garantito agli operatori di lavorare serenamente conservando l’originaria postazione di vendita; al contempo, la creazione di varchi d’entrata e uscita, presidiati da volontari che hanno controllato l’osservanza delle norme igienico-sanitarie antiCovid, ha concesso alla clientela di fare acquisti in modalità sicura e protetta. Più in generale abbiamo verificato una grande attenzione verso le misure contenute negli ultimi Dpcm. La Polizia Locale ha rilevato un atteggiamento molto coscienzioso da parte dei sampietrini, confermato anche dal fatto che in nessuna attività sono state emesse contravvenzioni». 

Sicurezza ed ordine pubblico

Sono stati costantemente monitorati i luoghi frequentati dai giovani (centri giovanili, patronati, parchi gioco, biblioteche, giardini pubblici)  per prevenire l’insorgere di nuove forme di bullismo, scadimento e degrado civico, reati minori. Sono stati eseguiti sopralluoghi presso le strutture alberghiere abbandonate per contrastare l’insediamento di persone senza fissa dimora.

Ambiente

Costante è stata l’attività condotta al fine della pulizia e decoro ambientale della cittadina. Sono state accertate 7 violazioni relative all’abbandono di rifiuti o alla scorretta effettuazione della raccolta differenziata. Dopo averne diffidato le proprietà, sono state bonificate dal degrado diverse aree in stato di abbandono, accertandone al riguardo una decina di violazioni.

Ordinanze e regolamenti comunali

Sono state istruite e redatte 75 ordinanze, perlopiù di modifica della circolazione stradale, igienico sanitarie e d’ingiunzione di pagamento. Sono state accertate una dozzina di violazioni ai regolamenti comunali nelle più disparate fattispecie (pulizia cortili, abbandono e gestione rifiuti, accensione fuochi, randagismo, rumori molesti, pubblicità ecc.).

Polizia giudiziaria

Sono stati forniti collaborazione e supporto ad indagini di  Polizia Giudiziaria svolte da altre forze di polizia e sono state svolte attività di Polizia Giudiziaria  su delega dell’Autorità Giudiziaria. Sono state inoltrate due informative di reato all’Autorità Giudiziaria.

Accertamenti anagrafici e attività informative

Sono stati eseguiti circa 200 accertamenti anagrafici; sono state eseguite le indagini per i ricongiungimenti dei nuclei familiari degli extracomunitari, gli accertamenti sulle ditte artigiane di nuova costituzione o relative alle loro variazioni o cessazioni.

Edilizia

È stata eseguita una costante vigilanza sul territorio al fine di prevenire fenomeni di abusivismo edilizio, eseguendo controlli congiunti con l’Ufficio Tecnico comunale.

Interventi su richiesta dei cittadini

Benché l’attività spesso sconfini nell’ambito civilistico sono stati eseguiti interventi quotidiani per dirimere litigi e questioni tra privati in particolare per: tutela della quiete e del riposo delle persone; questioni di confini e distanza dai confini di siepi ed alberi, questioni condominiali, sulla tenuta di cani, gatti ed animali da cortile, ecc.

Attività d’ufficio

Sono stati gestiti i procedimenti relativi a 543 violazioni al Codice della Strada più altre susseguenti incombenze del tipo segnalazioni per sospensione documenti di circolazione, revisioni dei requisiti psicofisici per la guida, procedure per la detrazione dei punti patente ecc. Sono state adottate 12 determinazioni di acquisto e di liquidazione per la gestione dell’area della Polizia Locale. Sono state istruite le pratiche relative alle comunicazioni di cessioni di fabbricato ed ospitalità di stranieri, denunce di infortuni sul lavoro, conteggio e registrazione delle presenze dei titolari di posteggio e dei precari nei mercati. Sono stati rilasciati o rinnovati i contrassegni per la sosta degli invalidi e le autorizzazioni alla sosta per determinate categorie di residenti. È sempre stata garantita l’attività di front office in orario di apertura al pubblico.

Altre attività varie

Tra le altre attività:

  • è stato disposto il recupero di cani vaganti e randagi;
  • si sono eseguite notificazioni in collaborazione con l’ufficio messi e a richiesta di altri comuni e dell’A.G.;
  • sono stati eseguiti accertamenti su ditte artigiane;
  • sono stati eseguiti due T.S.O;
  • sono stati svolti i servizi di vigilanza in occasione delle riunioni del Consiglio Comunale; 
  • sono stati rilasciati svariati pareri e nulla osta in materia di circolazione stradale, occupazione di suolo pubblico e di autorizzazione per impianti pubblicitari;
  • sono stati compilati rendiconti statistici per, Regione, Provincia, Prefettura ISTAT, MCTC, ecc..
  • Educazione stradale
  • Sono stati garantiti e potenziati i servizi di viabilità di fronte ai principali plessi scolastici del territorio, in particolare per garantire l’osservanza sulle norme antiCovid.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

210 violazioni sanzionate con il Telelaser in poco più di un mese: il "record" in zona termale

PadovaOggi è in caricamento