Attualità Teolo

Toscana Virus, primo caso annuale nel Padovano: donna ricoverata in ospedale

Si tratta di un virus non molto conosciuto, trasmesso da flebotomi (pappataci) e generalmente asintomatico ad esito benigno, che in casi rari e circoscritti puó causare meningite o meningoencefalite

Primo caso del 2024 nel Padovano di Toscana Virus, la malattia che prende il nome della Regione in cui è stata isolata per la prima volta all'inizio degli anni '70: si tratta di un virus non molto conosciuto, trasmesso da flebotomi (pappataci) e generalmente asintomatico ad esito benigno, che in casi rari e circoscritti puó causare meningite o meningoencefalite. I casi tendono ad essere rilevati soprattutto durante i mesi estivi, ricalcando la biologia del pappatacio (vettore).

Toscana Virus

Colpita una donna, sopra i 65 anni, residente nell'area dei Colli Euganei che ha contratto il virus in forma neurologica (meningoencefalite). Ricoverata nella Terapia intensiva dell'Ospedale Madre Teresa di Calcutta di Schiavonia, la signora è in miglioramento tanto che è stata spostata in Neurologia e nei prossimi giorni potrebbe essere dimessa. I pappataci sono insetti simili a zanzare di piccole dimensioni, hanno un volo silenzioso e le loro punture sono particolarmente fastidiose ed irritanti. Le larve non si sviluppano come per le zanzare in presenza di acqua, ma in luoghi umidi, all'ombra/bui (sotto cumuli di foglie, detriti vegetali o letame).

Ulss 6 Euganea

«Nella stragrande maggioranza dei casi - spiega il dottor Valerio Valeriano, dirigente medico del Dipartimento di Prevenzione dell'Ulss 6 Euganea - si tratta di un virus che provoca infezioni a decorso asintomatico; in pochi casi si manifestano sintomi e nelle forme meningoencefalite si possono avere febbre alta, mal di testa, fotofobia, confusione mentale, vomito, sopore fino alla letargia. Fondamentale è agire di prevenzione con repellenti cutanei, zanzariere, soprattutto nelle zone più verdeggianti. Nel nostro territorio l'area più a rischio è quella dei Colli Euganei, ipotizziamo perchè il virus è arrivato in quelle zone e forse li è presente un serbatoio, oltre al pappatacio stesso, e la zona è diventata endemica». L'anno scorso si sono verificati tre casi di infezione da Toscana Virus, nel 2022 quattro: tutti concentrati nell'area collinare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana Virus, primo caso annuale nel Padovano: donna ricoverata in ospedale
PadovaOggi è in caricamento