rotate-mobile
Attualità Stazione / Via Niccolò Tommaseo

Si avvicina il cantiere della stazione: da giugno si lavorerà nel piazzale per le nuove linee di tram

L'assessore Ragona: «Stiamo definendo i dettagli per capire come continuare a conservare gli spazi per i servizi di taxi e autobus»

Sono iniziati gli incontri per definire uno dei cantieri più importanti della linea Sir2 e di Smart, ovvero il nodo della stazione, dove dovrà essere realizzato un grande anello che permetterà il passaggio di tutte le 6 linee previste dal sistema Smart. Sulla stazione si interverrà in estate, approfittando del minor carico di persone e mezzi anche extraurbani dato dalla chiusura delle scuole. Quest’estate si faranno le opere civili, ovvero le piattaforme, la prossima estate tutta la parte impiantistica. 

Lo "spiegone"

«Questo intervento prevede di organizzare la viabilità alternativa per automobili, taxi, bici, pedoni e soprattutto per tutti gli autobus che oggi hanno il capolinea nel piazzale o che comunque transitano - spiega l'assessore alla mobilità, Andrea Ragona - .Per questo abbiamo avviato il confronto non solo con le aziende, ma anche con BusItalia e ieri si è tenuta la prima riunione per definire la viabilità. Non c’è ancora un assetto definitivo, ma abbiamo messo in fila le esigenze di tutti e iniziato a ragionare su alcune ipotesi che nei prossimi giorni e settimane definiremo per avviare i lavori a giugno».

Via Morgagni

Ieri mattina c'è stato anche un incontro con tutti i tecnici del verde, del comune e delle aziende, per proseguire nel lavoro di monitoraggio e verifica degli alberi di via morgagni e delle interferenze con le radici dopo le prime fresature dell’asfalto: «Come abbiamo spiegato - prosegue Ragona - l’intervento per realizzare la piattaforma tranviaria in questo tratto viene svolto in maniera diversa, per tutelare al massimo gli alberi, che con l’occasione verranno anche analizzati uno ad uno per aggiornare le valutazioni sulle caratteristiche generali. Grazie al tram si aggiunge un tassello al grande lavoro di cura del verde del Settore Verde. Si farà una piattaforma più sottile e verrà realizzata rialzata rispetto al resto del tragitto, proprio per non intaccare gli apparati radicali. È un tratto delicato e per questo monitorato costantemente e quotidianamente». Martedì 23 aprile arrivano invece i primi pezzi del nuovo ponte di Voltabarozzo e alcune parti dell’avambecco, che poi gli operai inizieranno a montare da lunedì 29.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si avvicina il cantiere della stazione: da giugno si lavorerà nel piazzale per le nuove linee di tram

PadovaOggi è in caricamento