Centro socio-sanitario ai Colli: piantumati 90 alberi, 75 ad alto fusto

L’Ulss 6 Euganea ha onorato così la Giornata nazionale degli Alberi. E simbolicamente celebra la vita in periodo funestato dalla pandemia da Coronavirus

Nasce, cresce, mette radici, fiorisce e produce frutti. L’albero è universalmente uno dei simboli più rappresentativi della vita. E la vita l’Ulss 6 Euganea ha voluto celebrarla, mettendo a dimora nel grande parco del Complesso socio-sanitario Ai Colli di Brusegana, 90 nuovi alberi, di cui 75 ad alto fusto. Precedentemente era stato effettuato un censimento arboreo, sia visivo che strumentale, seguito da valutazioni di stabilità degli alberi presenti, anche con ricorso a tomografie soniche assiali. Non solo, gli alberi malati sono stati presi in carico e curati.

Gli alberi

«Abbiamo innanzitutto voluto valorizzare alcuni esemplari di elevato valore che risalgono al primissimo impianto del 1900, come due sophore pendule in chiostri dimenticati, antiche photinie di eccezionali dimensioni, il grande noce nero, querce, tassi, platani e l'alto pioppo cipressino che svetta su tutto il parco. Dopodichè – illustra l’ingegner Tommaso Caputo, direttore dell’Unità operativa complessa Servizi tecnici e patrimoniali dell’Ulss 6 Euganea – abbiamo proceduto al recupero degli alberi malati; con la collaborazione di professionisti esperti nel settore siamo riusciti a salvare dagli abbattimenti svariati esemplari di tiglio che attualmente sono cavi, ma non per questo deboli e ora rappresentano degli alberi-habitat fornendo una casa per scoiattoli, uccelli ed altri animali. Gli esemplari nei quali è stato rilevato un livello di criticità statico che ne ha impedito il recupero, sono stati abbattuti, ma si tratta di un numero circoscritto. Per contro sono stati messi a dimora oltre 90 nuovi esemplari di cui 75 ad alto fusto con prevalenza di specie autoctone compatibili con gli spazi e le piante già presenti, molte delle quali centenarie e di grande valore ornamentale».

Luogo di aggregazione

«Il parco del Centro socio-sanitario Ai Colli, così riqualificato, conferma e rafforza la sua funzione di luogo di aggregazione per la vita sociale della collettività dove, come per gli alberi, la “storia” si riflette e si rinnova nel “nuovo”. Da molto tempo questa Azienda – sottolinea il Direttore generale dell’Ulss 6 Euganea Domenico Scibetta - è particolarmente attenta alle tematiche green e nell’anno in corso, nell’ambito del più ampio programma di riqualificazione del complesso Ai Colli, ha posto particolare attenzione alla cura e alla valorizzazione della natura, quale parte fondante e caratterizzante della struttura, alla stregua di un parco urbano. E la nuova piantumazione, a nostro modo di vedere e di concepire la vita, è il modo migliore per celebrare la Giornata nazionale degli Alberi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento