rotate-mobile
Attualità

Gli ultras difendono l'Euganeo: «Crediamo nel restyling. Basta polemiche politiche»

I tifosi biancoscudati si schierano a favore del progetto della giunta Giordani dopo i recenti attacchi arrivati dagli esponenti di centrodestra

Gli ultras difendono lo stadio Euganeo. Sembra paradossale, visto che fino a 2 anni fa lo consideravano un pugno nell'occhio e uno dei maggiori “nemici” della crescita calcistica della squadra. Stavolta però la questione è politica. Tra i tifosi biancoscudati della Fattori è difficile trovare un elettore di centrosinistra, ma l'operazione di restauro dell'Euganeo condotta dal sindaco Sergio Giordani e l'assessore allo sport Diego Bonavina è piaciuta. In più, sono stati sempre coinvolti nella progettualità. Chi invece ha provato a contrastarla è stata l'opposizione, che ha continuato a sostenere il vecchio progetto dell'ex sindaco Massimo Bitonci di portare il calcio al Plebiscito. Progetto che all'epoca piaceva anche agli ultras. Arriva Giordani, smonta quel piano e trova i soldi per avvicinare le curve al campo, che era la richiesta dei tifosi. Oggi però c'è ancora chi nell'opposizione considera l'operazione Euganeo catastrofica, attaccando l'amministrazione. Lo ha fatto recentemente il consigliere comunale della lista civica Bitonci, Ubaldo Lonardi. A rispondere stavolta sono direttamente i tifosi sulla loro pagina Facebook.

Il post

«Un sogno che si sta per realizzare dopo 25 lunghi anni – scrivono - .Siamo soddisfatti dell’andamento dei lavori che non si sono mai fermati nonostante un periodo storico poco favorevole .Sono stati ordinati i seggiolini, stanno per essere appoggiate le gradinate e parallelamente stiamo mandando avanti tutti gli altri punti fondamentali, come l’avvicinamento della curva nord ospiti e l’eliminazione totale delle barriere da ogni settore. D’ora in avanti i lavori andranno avanti spediti e tra un mese si vedranno già degli importanti passi in avanti sia per la curva che per i palazzetti. Passo dopo passo l’obiettivo di chiamare stadio l’Euganeo si inizia ad intravedere. La strada è ancora lunga ma chi ben comincia è a metà dell’opera. Infine, inviamo un messaggio alla politica: abbiamo fiducia del lavoro svolto fin qui dall’amministrazione comunale, crediamo che questo progetto debba unire, non dividere la città. Pertanto, come tifoseria, ci aspettiamo che lo stadio venga terminato nel più breve tempo possibile e che venga riqualificata la gradinata dell’Appiani, senza polemiche e inutili strumentalizzazioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli ultras difendono l'Euganeo: «Crediamo nel restyling. Basta polemiche politiche»

PadovaOggi è in caricamento