Un San Valentino speciale per gli "Innamorati della Terra"

Venerdì 14 febbraio alle ore 17.00 il Museo di Geografia Unipd in via del Santo, 26 a Padova, nella ricorrenza del giorno degli innamorati, celebra l'amore verso il nostro Pianeta con visite gratuite.

Il Museo di Geografia dell'Università di Padova è il primo museo di geografia in Italia e tra i primi al mondo nel suo genere di museo geografico universitario. Nasce per promuovere la conoscenza geografica a partire dalla tutela e valorizzazione di un patrimonio raccolto in 150 anni di attività scientifica e didattica nell’Ateneo patavino. Il suo patrimonio include cartografie, globi celesti e terrestri, plastici e modelli del terreno, strumenti scientifici, fondi fotografici, documenti, atlanti e volumi antichi. Non è un museo che si rivolge al passato, al contrario, è un progetto che guarda al futuro di una disciplina spesso sottovalutata, ma utile a capire i grandi cambiamenti del mondo contemporaneo e il significato dei luoghi in cui viviamo.

Musei

L’esposizione museale si sviluppa negli spazi di Palazzo Wollemborg, già Palazzo Capodilista acquistato dalla famiglia tedesca dei Wollemborg nel 1826. Dal 1972 è sede della geografia patavina. Gli spazi del Museo di Geografia prevedono un’area di accoglienza, il percorso museale composto da tre sale a tema (Sala Clima, Sala delle Esplorazioni, Sala delle Metafore), una spaziosa aula laboratorio per attività didattiche, una sala per mostre temporanee, un salone per eventi e conferenze pubbliche. Anche altri spazi vitali del palazzo sono stati valorizzati: le tre aule didattiche, impreziosite da materiali legati ai luoghi storici della ricerca: Adriatico, Africa e Alpi; il grande scalone d’accesso, con la visionaria opera dal titolo “Nova Pangea”, disegnata dall’artista Isacco Saccoman; l’atrio di accesso al secondo piano dedicato ai geografi e al lavoro di campo; e l’archivio della biblioteca, che ospita la collezione di plastici storici.

Visita

La visita coinvolge i partecipanti nel definire e mappare i propri luoghi del cuore, approfondendo in senso più ampio l'importanza di esplorare, misurare e raccontare il mondo. A partire dalla conoscenza e dall'innamoramento verso il nostro pianeta, parte infine l'invito all’impegno personale e collettivo verso i luoghi che amiamo e abitiamo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Museo di Geografia foto Anna Bellettato per Unipd-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento