Attualità

Gli otto secoli del Bo nella collana Patavina Libertas

Insieme a al presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, domani nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani verrà raccontata la sua nascita, gli obiettivi e gli sviluppi, inquadrandola all’interno delle celebrazioni in vista dell’Ottocentenario dell’Ateneo

Dal 1222, anno della sua fondazione, l’Università di Padova disegna e percorre il tracciato della propria Storia: un percorso di promozione e difesa della libertà di insegnamento, di studio e di ricerca a tutela di chiunque ne varchi la soglia. Otto secoli di innovazione, traguardi e sfide che verranno ripercorsi durante l’incontro di presentazione della collana “Patavina Libertas”, progetto editoriale dell’Ateneo in collaborazione con Donzelli Editore, dedicato all’opera di cura e promozione dell’eccellenza in tante discipline diverse con cui l’Università da 8 secoli testimonia attivamente la propria vocazione libertaria.

L'incontro

Insieme a Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato della Repubblica, martedì 13 luglio alle 11 nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani del Senato – e in diretta sul canale web Senato TV e sul canale YouTube @SenatoItaliano – a raccontare nascita, obiettivi e sviluppi della collana, inquadrandola all’interno delle celebrazioni in vista dell’Ottocentenario dell’Ateneo, saranno il Magnifico Rettore Rosario Rizzuto, la Prorettrice alle Relazioni culturali, sociali e di genere Annalisa Oboe, i professori Carlo Fumian e Vincenzo Milanesi, curatori dei primi due volumi pubblicati, Alla prova della contemporaneità e La filosofia e le lettere, la professoressa Carlotta Sorba, curatrice del volume dedicato alla storia delle donne in Università e l’editore Carmine Donzelli. A coordinare, l’editorialista del “Corriere della Sera” Paolo Conti.

Patavina Libertas

Uscito lo scorso febbraio, Alla prova della contemporaneità è incentrato sulla vitalità politico-intellettuale dell’ateneo, centro generatore di élite professionali e politiche e di costante presenza sulla scena pubblica, soprattutto nella storia recente: dall’interventismo prebellico al ventennio fascista, dall’avvio della Resistenza con l’impegno attivo e determinante che varrà all’Università di Padova la medaglia d’oro al valor militare per la guerra di Liberazione, fino al laboratorio politico dei tormentati anni sessanta e settanta. Pubblicato a fine maggio, La filosofia e le lettere è invece un’immersione negli studi umanistici che fin dal XIII secolo hanno fatto di questa università un centro propulsore di saperi coltivati con metodi e prospettive innovativi, determinante nella costruzione della cultura europea. La ricerca filosofica, avanguardia di tutti gli studia humanitatis, con la sua razionalità sempre più “laica” e le sue indagini libere da pregiudiziali di qualsiasi genere, è stata fra i massimi esempi pratici della Patavina Libertas rivendicata nel motto, tanto che in età napoleonica l’Ateneo fu definito “l’Università della ragione spregiudicata, della Libertà e del Patriottismo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli otto secoli del Bo nella collana Patavina Libertas

PadovaOggi è in caricamento