Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Si pongono le basi per il distretto del commercio attorno ad Urbs Picta

Oggi un primo incontro a Palazzo Moroni tra giunta e associazioni di categoria. Bressa e Colasio: "Le attività economiche devono essere protagoniste della campagna Unesco. I turisti devono rimanere più giorni a Padova e serve un'offerta integrata"

L'incontro di ieri a Palazzo Moroni

Inizia a nascere il percorso che accompagnerà Urbs Picta dentro la città. Il secondo riconoscimento dell'Unesco consegnato a Padova sta dando origine a decine di progetti paralleli legati al “logo”, che puntano a far crescere tutti. Per questo oggi 29 luglio sono iniziati i primi incontri tra l'amministrazione e le associazioni di categoria, dove sono state poste le basi per immaginare degli itinerari commerciali specifici legati al patrimonio Unesco del ciclo degli affreschi. Gli assessori Antonio Bressa e Andrea Colasio hanno incontrato le associazioni di categoria partner del Distretto del Commercio di Padova. Presenti i rappresentanti di Ascom Confcommercio, Confesercenti, Appe, Confartigianato e Roberto Crosta, Direttore della Camera di Commercio. All'ordine del giorno, appunto, il coinvolgimento del tessuto economico della città, a partire dalle attività commerciali, i pubblici esercizi e le attività artigianali nella strategia di promozione di Padova dopo il riconoscimento Unesco.

Bressa

“Un importante incontro nel quale abbiamo condiviso con i presenti la strategia di comunicazione che si intendiamo sviluppare nei prossimi mesi sul piano locale e nazionale, ma soprattutto abbiamo concordato una serie di iniziative che permetteranno alle attività economiche di essere protagoniste della campagna Unesco. Coinvolgere tutta la città è strategico per noi ancor più su un tema che dà e darà incredibile visibilità a Padova; inoltre commercianti ed esercenti saranno tra i principali beneficiari dell'indotto economico dato da questa prestigiosa nomina. Lavoreremo sullo sviluppo della capacità di accoglienza turistica dei negozi e delle attività del centro storico, dalla comunicazione destinata agli stranieri, alla caratterizzazione coordinata dell'aspetto dei negozi lungo gli itinerari che collegano i diversi siti. Condivisa la strategia le diverse azioni inizieranno già nel corso dell'estate intensificandosi poi nell'autunno e passando per il Natale, durante il quale le tante iniziative attrattive si collegheranno alla comunicazione del nostro patrimonio artistico culturale. Siamo di fronte a una grande occasione di valorizzazione della città e vogliamo sfruttarla a pieno"

Colasio

"Padova Urbs Picta, grande orgoglio per Padova, rappresenta anche una grande opportunità per aumentare gli arrivi e le presenze turistiche in città. Tra gli obiettivi su cui ci stiamo impegnando c’è quello di fare in modo che i soggiorni a Padova possano durare in media qualche giorno in più: per questo stiamo predisponendo tutti gli strumenti che permettano di sviluppare un'offerta integrata, in grado di valorizzare la città nel suo complesso e renderla quindi più attrattiva. Chi visita la città potrà soffermarsi e approfondire i tanti luoghi coinvolti che sono distribuiti in tutto il centro storico e che noi promuoveremo con una grande strategia di comunicazione nazionale"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si pongono le basi per il distretto del commercio attorno ad Urbs Picta

PadovaOggi è in caricamento