Attualità

Zaia firma l'ordinanza anti Delta, tamponi per chi arriva da Francia e Spagna

Sono 12 in tutto i paesi europei finiti nel mirino del provvedimento del presidente della Regione. Ci sono anche Regno Unito, Malta, Grecia, Slovenia, Croazia, Paesi Bassi, Belgio, Portogallo, Cipro, Lussemburgo, Romania e Bulgaria

Il presidente Zaia

E' arrivata l'ordinanza di Zaia per controllare i passeggeri di porti, aeroporti e i veneti che rientrano dalle vacanze. Oggi 19 luglio il presidente della Regione ha firmato un provvedimento che prevede controlli anti Covid di quei cittadini che si sono imbarcati per l'estero con l'obiettivo d'intercettare il Delta. L'ordinanza rafforza la campagna di tamponi di terza generazione sia alle partenze che agli arrivi. In alternativa se il viaggiatore dovrà essere in possesso di un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti o del Green pass.

Zaia

«Abbiamo lavorato nel weekend ad un'ordinanza per incentivare i controlli agli arrivi negli aeroporti, nel porto e nei confronti dei cittadini in generale che provengano da paesi europei che oggi sono oggetto di forte contagio. In questo modo saremo operativi già dai primi giorni della settimana con una campagna di tamponi aggressiva» aveva annunciato il presidente Zaia.

Tamponi

Sarà fortemente raccomandato per tutti i soggetti non vaccinati che fanno ingresso o rientro con qualsiasi modalità in Veneto dal Regno Unito, Malta, Spagna, Grecia, Slovenia, Croazia, Paesi Bassi, Belgio, Portogallo, Francia, Cipro, Lussemburgo, Romania e Bulgaria, compresi tutti coloro che abbiano soggiornato e/o transitato in tutti i suddetti Paesi nei 14 giorni precedenti all’arrivo nel territorio veneto, di sottoporsi al tampone molecolare o antigenico presso l’aeroporto, prima dell’uscita dallo stesso, oppure, per chi non fa ingresso in aeroporto, presso punti tampone o altre strutture, entro le 24 ore dall’ingresso in Veneto. I possessori di Digital Green Certificate (DGC) si possono comunque sottoporre al tampone su base volontaria. I soggetti che provengono, direttamente o indirettamente, a seguito di soggiorno nei 14 giorni precedenti, da Paesi dell’elenco sono obbligati agli adempimenti ricordati in premessa, compreso l’obbligo di quarantena e di tampone antigenico o molecolare all’esito della stessa.

Operatori sanitari

Saranno obbligati ad effettuare un test antigenico o molecolare o anticipare il controllo di screening al rientro al lavoro da periodi di ferie da qualsiasi provenienza con un soggiorno di durata superiore a 3 giorni lavorativi continuativi.

Marinai

Gli armatori delle navi da crociera che attraccano presso porti del territorio di competenza dell’Azienda Ulss 3, sono obbligati ad effettuare il tampone prima della discesa dei passeggeri, in conformità alla convenzione sottoscritta con la suddetta Azienda. E' raccomandato a tutti i soggetti che rientrano o fanno ingresso in Veneto a seguito di soggiorno all’estero di effettuare gratuitamente il tampone molecolare o antigenico presso i punti Covid regionali con modalità ad accesso libero e senza prescrizione.

In allegato l'ordinanza

ORDINANZA ZAIA 19 Luglio 2021 (1)(1)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia firma l'ordinanza anti Delta, tamponi per chi arriva da Francia e Spagna

PadovaOggi è in caricamento