Vendemmia 2020, in Veneto si anticipa

I viticoltori giustamente incrociano le dita, ma al momento in tutte le aree vocate della nostra regione sembra proprio che tutto stia filando al meglio: l’uva nelle vigne si sta sviluppando con regolarità

La vendemmia 2020 nel Veneto sarà senz’altro anticipata di qualche giorno rispetto allo scorso anno ed é per questo che lo storico focus del Trittico Vitivinicolo, giunto alla 46^ edizione, dedicato alle previsioni vendemmiali, si terrà il 6 agosto e non dopo ferragosto, com’era orami diventato consuetudine negli ultimi anni.

Vigneto veneto

Il mese di luglio è alle porte e fortunatamente il vigneto veneto continua a mostrare un ottimo stato di salute sia sotto il profilo sanitario che dello sviluppo delle uve, situazione che raramente si è vista in passato. I viticoltori giustamente incrociano le dita, ma al momento in tutte le aree vocate della nostra regione sembra proprio che tutto stia filando al meglio: l’uva nelle vigne si sta sviluppando con regolarità, complice anche il buon andamento climatico di queste settimane, e quasi ovunque non vengono segnalati particolari problemi di ordine sanitario. Gli esperti confermano che la produzione 2020 non dovrebbe essere abbondante e che la vendemmia sarà anticipata rispetto al 2019. Ed è proprio in virtù di questo annunciato anticipo che il secondo focus del Trittico Vitivinicolo Veneto si terrà, come accennato, il prossimo 6 agosto (ore 10:00 – 12:00 sulla piattaforma ZOOM).

Veneto Agricoltura

L’evento, organizzato da Veneto Agricoltura con la collaborazione di Regione, Avepa e Arpav, rappresenta uno dei momenti più attesi dell’anno da parte del mondo vitivinicolo, non solo veneto, considerato che nell’occasione vengono forniti i primissimi dati quali-quantitativi della prossima vendemmia nel Veneto, nel restante Nord-Est, nella principali regioni vitivinicole italiane (Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Puglia e Sicilia), nonché in Francia e Spagna. In pratica, il focus di Veneto Agricoltura “fotografa”, come avviene da molti anni, la parte più significativa del vigneto europeo alla vigilia della vendemmia, fornendo agli operatori del settore utilissime informazioni sulla produzione e dunque su quelli che potranno essere i possibili andamenti del mercato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vendemmia

Quest’anno non mancheranno le novità. Infatti, a causa delle restrizioni dovute a Covid-19, il focus del 6 agosto sulle previsioni vendemmiali si svolgerà online sulla piattaforma ZOOM e non nella consueta sede di Veneto Agricoltura a Legnaro-Pd. In termini pratici però non cambierà molto dato che la scaletta dei lavori vedrà, come sempre, il rapido susseguirsi degli interventi degli esperti dalle diverse regioni vitivinicole prese in esame, che forniranno il quadro previsionale della vendemmia 2020 nella loro area di competenza; un’analisi più approfondita a livello di Regioni Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige; e soprattutto un quadro analitico riferito al Veneto e alle sue aree vocate, con approfondimenti sulle condizioni meteorologiche che hanno caratterizzato l’annata in corso, lo stato vegetativo e fitosanitario dei principali vitigni; previosini quali-quantitative della vendemmia, informazioni sul vigneto biologico veneto, ecc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento