Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Via Anelli, oggi a Palazzo della Ragione la firma per lo scambio con la Prandina

Finisce dopo quasi vent'anni la storia dell'area dove Zanonato fece erigere il famoso muro. Diventerà di proprietà dello Stato e sulle sue ceneri sorgerà la nuova Questura

Via Anelli

Oggi 12 luglio si firma lo scambio tra via Anelli e la Prandina. Alle 12:30 a Palazzo della Ragione il sindaco Sergio Giordani, il direttore dell'Agenzia del Demanio Veneto e il prefetto Raffaele Grassi sigleranno il patto che sancirà il passaggio dell'area dove c'era il muro allo Stato, che in cambio darà al Comune l'ex caserma di via Orsini.

La permuta

Sulle ceneri del muro di via Anelli sorgerà la nuova Questura, che ha già un'ipotetica data di conclusione lavori prevista nel 2025. Nel corso del mandato il vicesindaco Andrea Micalizzi è riuscito nell'operazione di acquisire tutti gli alloggi (per una cifra superiore ai 5 milioni di euro) e poi demolire tutti i palazzoni diventati tristemente famosi nella prima decade degli anni Duemila prima per la frequentazione, successivamente per l'abbandono e il degrado. Una volta ufficializzato il passaggio nelle mani dello Stato, si potrà iniziare con la fase di progettazione affidata da Roma comunque al Comune. In cambio arriverà la proprietà dell'area della Prandina, dove c'è chi vuole un grande parcheggio a servizio del centro e chi invece ne vuole fare un'area verde con servizi dedicati al sociale e allo sport. Da una parte i commercianti, gli esponenti del centrodestra cittadino e una fetta di maggioranza, dall'altra gli ambientalisti e Coalizione Civica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Anelli, oggi a Palazzo della Ragione la firma per lo scambio con la Prandina

PadovaOggi è in caricamento