rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità

Riparte il progetto "Occhiale solidale", visite osculistiche gratis per i fragili

Nel corso dell’anno 2022 sono state segnalate dagli assistenti sociali del territorio padovano e della marginalità sociale, circa 90 persone, che sono state inviate a visita oculistica

Il Comune di Padova e Ascom (attraverso il Gruppo Ottici -Optometristi), al Centro Oculistico San Paolo e alla Croce Rossa Italiana - Comitato di Padova ODV – a partire dal 2015 hanno dato vita all’iniziativa denominata “Occhiale solidale” (delibera di Giunta Comunale n. 567 del 2014 con la quale è stato improntato il protocollo di intesa tra le parti), proseguita fino al 2022 e rinnovata per tutto l’anno 2023. Il progetto, rivolto ai nuclei seguiti dal Servizio Sociale territoriale e dal Servizio di Inclusione Sociale che si occupa di grave marginalità, offre gratuitamente le visite oculistiche e la fornitura degli occhiali necessari.  

L'iniziativa

L’iniziativa consente a: famiglie numerose, monoreddito, lavoratori precari, disoccupati, anziani con basso reddito e persone senza fissa dimora di migliorare la qualità della vita, curando un aspetto fondamentale della propria salute e della propria vita sociale, lavorativa e scolastica. Le visite, a cura del Centro Oculistico San Paolo e degli Ottici Optometristi del gruppo padovano, sono a cadenza mensile, di prassi l’ultimo martedì pomeriggio del mese, con sospensione ad agosto, presso l’ambulatorio messo a disposizione dalla Croce Rossa. Ascom fornisce gratuitamente gli occhiali da vista e l’attrezzatura ambulatoriale, in particolare: l’azienda Thema Optical offre la fornitura delle montature, mentre l’azienda Optilens Italia offre la fornitura delle lenti. Nel corso dell’anno 2022 sono state segnalate dagli assistenti sociali del territorio padovano e della marginalità sociale, circa 90 persone, che sono state inviate a visita oculistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte il progetto "Occhiale solidale", visite osculistiche gratis per i fragili

PadovaOggi è in caricamento