rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Zaia: «Altro che zona gialla, di questo passo rischiamo presto l'arancione o addirittura la rossa»

Il presidente della Regione torna ad analizzare i dati e i numeri dei contagi: «Se continuiamo così ipotizziamo di raggiungere i 100 ricoverati in terapia intensiva entro due settimane»

«Passeremo in fascia gialla? Probabilmente passeremo anche in arancione e rossa se non si fermerà. C’è preoccupazione nel gestire questo incremento di contagi lento e inesorabile. Per fortuna gli ospedali non sono pieni grazie ai vaccini». Parola del presidente della Regione, Luca Zaia. Un'affermazione che non piacerà ai No Vax, che ormai inondano le pagine ufficiali dei social di Zaia di offese e minacce, dove viene ritenuto organico ad un sistema che non avrebbe l'obiettivo di sconfiggere la pandemia, ma di schedare per motivi imprecisati tutta la popolazione. Parole che allarmano, e che fanno capire bene da che parte sta Zaia. Ossia non da quella di Matteo Salvini, segretario e leader dello stesso partito del presidente che continua a definirsi «Free Vax».

Verso l'aumento dei ricoverati in terapia intensiva

Aldilà delle questioni politiche e delle evidenti fratture (su temi importanti coma la salute dei cittadini) nella Lega, i contagi salgono. Oggi 15 novembre Zaia è tornato a commentare i dati relativi alla diffusione della pandemia da Covid 19: «I nostri uffici hanno fatto una simulazione e senza vaccinazione con questi dati avremo già 1.500 persone in ospedale più o meno. Ipotizziamo di raggiungere i 100 ricoverati in terapia intensiva entro due settimane». Numeri che fanno paura a tutti, tranne che ai No Vax, che continuano a ritenerli falsi e pilotati, e pronti a proseguire le loro manifestazioni privi di qualsiasi dispositivo di protezione individuale, come accaduto sabato al Parco Europa.

Bollettini

Resta sempre alto il numero di contagi Covid in Veneto. Nelle ultime 24 ore sono stati intercettati con lo screening 712 nuovi positivi, con una incidenza sui tamponi effettuati (31,660) del 2,24%. Si registra anche un decesso. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia è di 492.013, quello delle vittime 18.876. Sale il numero dei soggetti attualmente positivi, 16.381. Dati che si riflettono sulla pressione ospedaliera. I pazienti ricoverati con Covid sono 381 (+19), dei quali 317 (+18) nei reparti medici, e 64 (+1) nelle terapie intensive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Altro che zona gialla, di questo passo rischiamo presto l'arancione o addirittura la rossa»

PadovaOggi è in caricamento