rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità

Zaia: «Basta tamponi ai No Vax. Siamo vicini al collasso»

Il presidente della Regione mette i paletti, anche se poi considera impraticabile l'obbligo vaccinale

«Ci sono delle priorità, rivendico la scelta di vietare i test nelle Asl a chi non è vaccinato. Scandaloso che ci sia ancora un 25% di persone che non ha completato il ciclo. Il Super Green Pass servirà a non chiudere». Il presidente Luca Zaia ha deciso: basta tampini ai No Vax. Ormai la dichiarazione di guerra è ufficiale, qualora ce ne fosse ancora bisogno. Zaia e No Vax non sono mai andati d'accordo, tant'è che questi ultimi sono arrivati spesso anche a minacciarlo e addirittura a pubblicare dei video per come raggiungere la sua abitazione di casa. La situazione però adesso sta diventando ingestibile, perchè i contagi in Veneto aumentano e sono circa 656mila i non vaccinati che, secondo Zaia, stanno facendo rischiare la zona gialla alla regione.

Obbligo vaccinale

«Per noi il servizio al cittadino è inviolabile e non ci sono differenze di scelte vaccinali, però il problema è che ci sono le priorità e in questa fase con un’alta circolazione del virus siamo arrivati quasi al collasso dei tamponi per uso diagnostico» ha confermato Luca Zaia durante la conferenza stampa di oggi sul Covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Basta tamponi ai No Vax. Siamo vicini al collasso»

PadovaOggi è in caricamento