Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

Resta l'invito a limitare il più possibile tutti gli spostamenti non necessari. Novità anche per bar e ristoranti: vietati i menù cartacei e ogni tipo di buffet

Anche oggi il Presidente Luca Zaia ha parlato di fronte alle telecamere nella sede della Protezione Civile a Marghera. Innanzitutto ha illustrato i dati a livello regionale: sono 2194 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore. 38412 persone in isolamento (+492), ricoverati in area non critica 2452 pazienti (+57). In terapia intensiva 320 persone. 2772 i ricoveri complessivi in Veneto. Altri 95 decessi rispetto a ieri.

Nuova ordinanza

Nuova stretta su negozi e centri commerciali in Veneto. Martedì 24 novembre il Presidente Zaia ha presentato l'ordinanza regionale con regole ancora più specifiche sugli ingressi e la capienza nelle varie attività commerciali. I negozianti avranno l'obbligo di esporre un cartello con il numero preciso di persone che possono entrare, pena la chiusura immediata dell'attività. Resta l'invito a limitare il più possibile tutti gli spostamenti non necessari. Novità anche per bar e ristoranti: vietati i menù cartacei e ogni tipo di buffet. Al tavolo potranno sedersi un massimo di quattro persone non conviventi. «Oggi presentiamo la nuova ordinanza regionale - ha esordito Zaia - Abbiamo introdotto nuove misure sugli assembramenti, non siamo in condizione di poter fare degli allentamenti perché la situazione sanitaria resta critica. L'ordinanza sarà valida da domani, mercoledì 25 novembre e resterà in vigore fino al 4 dicembre. Il 3 dicembre dovrebbe uscire il nuovo Dpcm, se l'indice Rt scenderà ancora valuteremo misure di allentamento per le attività più colpite da questo nuovo provvedimento. Dobbiamo continuare a rispettare il distanziamento sociale e ad evitare gli assembramenti. Abbiamo quasi 2800 persone ricoverate in Veneto, dovendo ridurre i servizi ospedalieri ordinari. Non possiamo permetterci di aggravare ancor di più la situazione» ha concluso il Governatore.

La nuova ordinanza

Confermato l'uso obbligatorio della mascherina, salvo per bimbi sotto i 6 anni, per i disabili e per chi svolge attività sportiva a livello professionistico.

Consentite corse e passeggiate in parchi e aree verdi mantenendo il distanziamento di almeno un metro di distanza. Si potrà fare attività motoria nei centri storici o nei luoghi di mare e montagna solo se si è residenti in quella zona.

Una persona per nucleo familiare nei supermercati, a meno che non si tratti di persone non autosufficienti o minorenni.

Vietati i mercati all'aperto nei Comuni che non possono garantire la perimetrazione del mercato, convogliando gli accessi in un unico varco di entrata e un unico di uscita, uniti alla sorveglianza dell'area di vendita.

Consigliata l'apertura dedicata agli Over 65 nelle prime due ore di attività dei negozi di alimentari e supermercati.

I bar dopo le ore 15 non potranno servire clienti in piedi. Tutti devono essere seduti.

Vietato consumare cibi e bevande camminando per strada o nelle piazze.

Menù solo digitali, buffet vietati.

Non più di quattro persone non conviventi sedute al tavolo

In un negozio fino a 40 metri quadrati di superficie di vendita potrà entrare un solo cliente alla volta. Fino a 250 metri quadrati un cliente ogni 20 metri quadrati, sopra i 250 metri quadrati un cliente ogni 30 metri quadrati. Distanziamento obbligatorio di un metro tra i clienti in coda per entrare. Il gestore del negozio ne sarà responsabile ed è obbligato a mettere un cartello con la capienza massima del negozio. Nei centri commerciali i negozi dovranno avere la loro capienza mentre il centro commerciale avrà un'altra capienza globale da far rispettare. In caso le norme non vengano applicate scatterà la chiusura immediata.

Vendita da asporto e consegne a domicilio resta fortemente raccomandata.

Pediatri e medici di base potranno disporre la quarantena nei casi in cui lo ritiene necessario

Tutte le attività commerciali (negozi e centri commerciali) resteranno chiuse la domenica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento