menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zaia: «Tutto riaperto, lockdown ricordo lontano. Prudenza, il pericolo c'è ancora»

«I numeri ci dicono che il virus si è indebolito, il lockdown è solo un ricordo. Il virus non circola nonostante le riaperture ma questo non vuol dire che non ci sia più»

Anche questa domenica il Presidente della Regione, Luca Zaia, ha parlato alla stampa dalla sede della Protezione Civile di Marghera. Subito una buona notizia, al netto di quanto è accaduto negli ultimi quaranta giorni rispetto al diffondersi del Coronavirus in Veneto: «I numeri ci dicono che il virus si è indebolito, il lockdown è solo un ricordo. Il virus non circola nonostante le riaperture ma questo non vuol dire che non ci sia più». Il Presidente è prudente nonostante di dati siano positivi: «Bisogna certo dare atto che nonostante le riaperture i contagi non ci sono stati e la situazione è sotto controllo, ma non bisogna pensare che l'emergenza sia finita. Potrebbe essere un errore imperdonabile». 

Donatori

«Lo scenario epidemiologico che troveremo in autuno sono certo sarà molto diverso. Cominciano a girare test rapidi rispetto al testing che si è fatto fino a poco tempo fa. Ci vuole prudenza ma è chiaro che la corsa al vaccino e al test veloce ci offre uno scenario che di certo sarà diverso rispetto a quando per la prima volta si è presentato il virus». Grande elogio poi per i tantissimi donatori veneti, che contnuano a donare il loro sangue e poi sgombera il campo dagli equivoci: «Non vendiamo o regaliamo il sangue dei veneti alle multinazionali del farmaco, come qualcuno vorrebbe sottintendere». 

"Sbattutin"

Ospiti del Presidente Zaia anche una delegazione di gelatai veneti che hanno creato il gusto per festeggiare la fine del lockdown. La ricetta si ispira allo "sbattutin", che si usava dare soprattutto ai più piccoli dopo che si è stati poco bene e che è stata riadattata per l'occasione e resa gelato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento