rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità

Ztl, la prima settimana di "rivoluzione" vale solo 25 multe: «Migliorata la viabilità»

Durante i giorni di pre-esercizio, almeno 30 secondo al legge, le infrazioni rilevate dalle telecamere non possono essere convertite in sanzione. Valgono solo quelle fatte sul posto dalla polizia locale

Da ormai una settimana sono entrate in vigore le novità della Ztl e delle corsie riservate. Durante i giorni di pre-esercizio, almeno 30 secondo al legge, le infrazioni rilevate dalle telecamere non possono essere convertite in sanzione e la Polizia Locale sta svolgendo un importante compito di controllo e di informazione ai cittadini. Dallo scorso lunedì sono infatti 291 i controlli effettuati dalle pattuglie in servizio, e 25 le sanzioni emesse. Di queste la quasi totalità sono in corrispondenza delle corsie riservate, in particolare via Cavazzana e via Tommaseo/Gozzi e solo 3 in Ztl. Per migliorare ulteriormente l’informazione proprio in questi due punti sono stati installati nella giornata di ieri dei pannelli a messaggio variabile che avvisano i cittadini del controllo elettronico. 

Bonavina

L’assessore alla sicurezza Diego Bonavina commenta: «Abbiamo da subito con la Polizia Locale condiviso la necessità di fare un grande lavoro prima di tutto di informazione. Nei giorni scorsi infatti spesso le pattuglie si sono fermate prima delle telecamere, fermando i veicoli e avvisandoli delle novità. Il nostro obiettivo non è certo quello di “fare cassa” come qualcuno ha affermato, ma di migliorare la viabilità nel centro storico e in alcune zone strategiche come le corsie riservate dove, ricordiamo, il transito era vietato anche prima. Proseguiremo in questo modo anche nelle prossime settimane, con un lavoro di informazione e di preparazione della cittadinanza all’entrata in vigore ufficiale di queste novità».

Ragona

L’assessore alla mobilità Andrea Ragona dichiara: «Il nostro lavoro in queste settimane di pre-esercizio consiste proprio nel mettere in campo tutte le azioni possibili per informare i cittadini del fatto che da inizio luglio verranno sanzionati se non cambiano le loro abitudini. In questi giorni di monitoraggio stiamo svolgendo anche un lavoro di ottimizzazione dei software e di ulteriore comunicazione a tutti i cittadini interessati. Non solo pannelli a messaggio variabile di immediata comprensione ma ad esempio abbiamo mandato lettere a tutti i residenti interessati dall’installazione dei varchi sulle corsie riservate, ma ad oggi abbiamo ricevuto pochi riscontri, faccio per questo un appello ad inviare la documentazione richiesta all’ufficio Ztl per regolarizzare i propri permessi di transito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, la prima settimana di "rivoluzione" vale solo 25 multe: «Migliorata la viabilità»

PadovaOggi è in caricamento