Aziende

Danni da gelate, indennizzi per la prima volta anche all'apicoltura

Via libera alle domande di contributo per i frutticoltori. La soddisfazione di Coldiretti

Apicoltori

Via libera alle domande di contributo delle imprese agricole che hanno subito danni da gelate tra il 7 e l’8 aprile scorso. Pubblicato lo scorso 28 agosto in Gazzetta Ufficiale il decreto che accoglie la proposta della Regione Veneto di attivazione degli interventi compensativi del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i danni alle produzioni vegetali e alle produzioni apistiche a seguito delle gelate che i primi giorni di aprile hanno interessato una vasta zona della nostra provincia.

I comuni coinvolti

E’ la prima volta che vengono stanziati dei fondi per l’apicoltura e la delibera regionale comprende tutti i comuni della nostra provincia, mentre per le produzioni vegetali è riferita ai Comuni di: Arre, Barbona, Battaglia Terme, Boara Pisani, Borgo Veneto, Bovolenta, Campodarsego, Camposampiero, Candiana, Casale di Scodosia, Castelbaldo, Cittadella, Codevigo, Correzzola, Due Carrare, Fontaniva, Galliera Veneta, Gazzo, Granze, Masi, Massanzago, Merlara, Monselice, Montagnana, Pernumia, Piacenza D'Adige, Piombino Dese, Piove di Sacco, San Giorgio in Bosco, San Martino di Lupari, San Pietro Viminario, Sant'Urbano, Santa Giustina in Colle, Terrassa Padovana, Trebaseleghe, Tombolo, Urbana, Vighizzolo, Villa del Conte. Gli uffici zona di Coldiretti Padova sono a disposizione degli agricoltori per la presentazione delle istanze ad Avepa, Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura, che vanno presentate entro il 12 ottobre.

Bressan

«Con la conversione in legge del cosiddetto decreto ‘Sostegni bis’, - spiega Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova -a fronte di 300 milioni di perdite stimate sul territorio regionale, di cui circa 40 milioni nella nostra provincia, sono stati ottenuti a livello nazionale 156 milioni di euro per fornire contributi alle produzioni vegetali e, per la prima volta, cinque milioni di euro per un aiuto economico agli apicoltori professionali (produzione e commercio di miele) che hanno subito pesanti danni a seguito delle gelate di aprile (con riduzioni di produzione che, in alcuni casi, arrivano all’80%). Le risorse stanziate, pur apprezzabili, non risultano tuttavia sufficienti rispetto ai danni subiti dagli agricoltori e dal settore apistico durante il 2021 per effetto degli eventi climatici anomali. Per la nostra provincia stimiamo che all’apicoltura vadano contributi per circa 100 mila euro».

Apicoltori

Nel padovano gli apicoltori sono circa 1.100, in grande maggioranza hobbisti, quest’anno in crescita, accanto ai quali vi sono alcune decine di professionisti che assicurano la produzione del miele padovano. Nella nostra provincia si contano circa 12 mila arnie, localizzate in buona parte del territorio, dai Colli Euganei alla pianura, e una produzione potenziale di circa 4 mila quintali di miele, oltre ai derivati. Un prodotto locale ricercato e apprezzato dai consumatori, nonostante la concorrenza di miele straniero di qualità nettamente inferiore. Quest’anno però la produzione è in forte calo, tra il 50 e l’80 per cento, proprio a causa dell’andamento climatico che ha condizionato la produzione, in particolare del miele di acacia, con notevoli perdite anche per la varietà millefiori, la più diffusa nella nostra provincia. Quando le api sono andate un po’ in sofferenza alimentare, nel periodo più critico, gli apicoltori sono intervenuti con l’alimentazione di soccorso, somministrando sciroppo a base di zucchero. «Le api sono si sono salvate perché – aggiunge Bressan - gli apicoltori più esperti sanno come prendersi cura degli alveari, costantemente monitorati tutto l’anno con interventi quotidiani, indispensabili proprio in questi momenti critici. Ma proprio per questo servono maggiore attenzione, più risorse e maggior rispetto per gli apicoltori del nostro territorio che garantiscono una produzione di alta qualità con elementi di nicchia e assai ricercati, che sono il vanto della nostra agricoltura».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni da gelate, indennizzi per la prima volta anche all'apicoltura

PadovaOggi è in caricamento