Banca Mediolanum, a Padova "Centodieci è ispirazione" con Simona Atzori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Volare senza ali, i limiti sono negli occhi di chi guarda: si terrà a Padova la prossima tappa del tour sul territorio di Mediolanum Corporate University (MCU) con l'artista e ballerina classica Simona Atzori.

L'appuntamento è per domenica 28 settembre alle ore 17.00 presso il Teatro Don Bosco, in Via San Camillo De Lellis 4.

L'evento si inserisce nel programma "Centodieci è Ispirazione", il ciclo di incontri che l'istituto educativo di Banca Mediolanum dedica alla propria community con l'intento di favorire il contatto diretto con personalità che incarnano modelli d'eccellenza in diversi settori professionali. "Le idee vivono nei loro testimoni, in coloro che le sviluppano con passione e che si identificano in esse". E' questo il motto con cui MCU sceglie i propri testimonial, in quanto esempi a cui riferirsi: con il loro entusiasmo hanno reso possibili nuovi percorsi, permettendo alla Società di raggiungere inediti traguardi. Se i modelli sono da sempre ritenuti essenziali per il progresso dell'umanità, nella filosofia come nell'arte, in politica come nella scienza, il terzo millennio porta con sé la possibilità di intrecciare una relazione nuova con tali figure eccellenti.

Con questo spirito MCU è lieta di incontrare e intervistare Simona Atzori, straordinaria artista milanese affermatasi a livello internazionale nella danza quanto nella pittura, nonostante priva di braccia dalla nascita.

Al termine dello spettacolo sarà possibile acquistare il libro della ballerina "Cosa ti manca per essere felice". L'editore devolverà il 10% del ricavato a Fondazione Mediolanum Onlus che raddoppierà il valore delle donazioni a favore del progetto "Porte Aperte" del Centro Benedetta d'Intino.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento