UniPDrama

UniPDrama

Mangiare un panino a Padova: il concorso di poesia lanciato dall'alimentari Sumiti

La locandina del concorso

La poesia è come una salsa che sfugge da un panino. A volte c'è anche bisogno di aggiungere del sapore al quotidiano, giusto per cambiare un po'. Farcire la propria realtà con quello che più vi piace è questione di fantasia. Questa antica forma di comunicazione si sta perdendo in un mondo che cambia frenetico. Fortunatamente, a Padova, come in altre città d'Italia, il Movimento per l'emancipazione della poesia appende versi ai muri; per leggere e riflettere camminando.

IL CONCORSO PER INCENTIVARE LA POESIA. I re del panino fantasia, elogiato da un anonimo studente padovano, indicono un concorso di poesia, per incentivare questa antica forma di creatività. Le poesie dovranno riguardare il panino: non necessariamente quello dei Sumiti, ma anche, per esempio, il kebab o l'hamburger di Pljeskavica del Portello, il Chickenburger del McDonald's in stazione o il toast del centro. L'importante è rendere poetica l'esperienza del panino mangiato a Padova.

Fino al 15 ottobre, potete inviare le vostre opere al recapito del nostro blog: unipdrama@gmail.com. In palio, per i primi tre classificati, ci saranno dei premi, "in natura": due bottiglie di prosecco, una cassa di birra, un salame.

La frase sul panino appesa fuori da un locale di via Cesarotti:

PANINO POESIA-2

UniPDrama

Gli studenti rendono Padova viva, e alzare il sipario su questa realtà svela un mondo singolare. Drammi quotidiani, idee, storie e umori di attori inconsapevoli. Tra ribalta e retroscena, per conoscere e riconoscersi

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento