UniPDrama

UniPDrama

Studenti fuorisede a Padova e decorazioni natalizie di fortuna: fare l’albero oppure no?

Ha senso decorare la casa padovana se le vacanze le trascorrono con la famiglia?

Un esemplare di albero di natale universitario

A Padova, come intonava Morrissey in una famosa canzone degli Smiths, “c’è una luce che non si spegne mai”; si tratta dell’intermittenza prodotta dalle lucine natalizie che si possono vedere accese, in qualsiasi periodo dell’anno, sul palazzo verde-acqua di fronte alla stazione. Molti pendolari, scendendo dal treno la domenica sera le avranno notate e, i più curiosi, si saranno chiesti il perché. Finalmente è dicembre e quelle lucine sono assolutamente al loro posto. 

ALBERO SI O NO? Il Natale porterà via da Padova molti studenti fuorisede che, giustamente, trascorreranno le vacanze con la famiglia. Negli appartamenti padovani ci si chiede: ha senso fare l’albero? Gli universitari più volenterosi si adoperano per mantenere la tradizione, altri, invece, la ignorano completamente. 

ADDOBBI DI FORTUNA. Il Natale è un’ottima occasione per risvegliare l’anima da interior designer dello studente medio. Durante il ponte dell’8 dicembre è possibile rubare molte decorazioni dall’albero dei genitori e, se non ci sono preappelli tra i piedi, c’è anche tempo di fare qualche addobbo hand made. Non importa se l’albero è uno stecco raccolto al lungargine del Piovego o un abete spruzzato di neve luccicante, quello che conta è passare del tempo insieme ai coinquilini: nessuno vi ritornerà i momenti passati in compagnia ad inventarsi decorazioni, mentre il vin brulè si cucina sul fornello. 

UniPDrama

Gli studenti rendono Padova viva, e alzare il sipario su questa realtà svela un mondo singolare. Drammi quotidiani, idee, storie e umori di attori inconsapevoli. Tra ribalta e retroscena, per conoscere e riconoscersi

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento