Padova da Vivere

Padova da Vivere

Campodarsego, comuni del Padovano origine del nome ed alcune curiosità

Il primo atto che cita Campodarsego risale al 1190 nel quale viene menzionata Villa Campi de Arsico. Il toponimo si riferisce ad un luogo disboscato e reso produttivo (campus) vicino ad un corso d'acqua (Arsicus) nominato molto spesso nel passato.

LA STORIA. Come testimoniano i numerosi reperti archeologici, faceva parte di una colonia creata sotto Augusto ed era attraversata da due importanti vie di comunicazione: l’Aurelia e la Caltana. Appare citata per la prima volta con l’attuale denominazione in un documento del 1199. Fu al centro di una contesa tra i signori locali e il vescovo di Padova. Dopo la rovinosa guerra veneto-carrarese, fu assorbita nella repubblica di Venezia. Incorporata nella podesteria di Camposampiero, una struttura amministrativa veneziana, fu sottoposta a un complesso processo di bonifica e di arginatura delle acque del Muson. Tuttavia, numerosi erano i problemi che affliggevano la popolazione, come il brigantaggio, la cattiva alimentazione e la scarsa igiene. La situazione peggiorò con Napoleone, mentre qualche miglioramento sia nel campo dell’istruzione sia in quello della sanità si ebbe con la dominazione austriaca che durò fino al 1866, anno dell’annessione del Veneto all’Italia.

ECONOMIA. A Campodarsego c'è una tradizione metalmeccanica notevole. Tra le principali aziende si possono ricordare: il celebre marchio Carraro con i due stabilimenti dei fratelli Mario e Antonio Carraro che producono, rispettivamente, assali per macchine agricole e trattori. Sicuramente da ricordare la Maschio leader mondiale di particolari grandi macchinari agricoli. Nel settore della valigeria degna di nota è altresì l'azienda Roncato ai vertici mondiali del settore. Ricco e variegato è, tuttavia, il campionario di aziende medio-piccole che fanno parte della grande ricchezza produttiva ed economica di tutta la zona.

PERSONE LEGATE AL PAESE.  Tra gli alatri ricordiamo Andrea Giacinto Longhin, O.F.M.Cap., vescovo di Treviso, Beato della Chiesa cattolica; Giovanni Carraro, imprenditore fondatore della Antonio Carraro nel 1910; Mario Carraro (Campodarsego, 1929), imprenditore metalmeccanico (Carraro Spa), cavaliere del lavoro e dottore honoris causa in economia e commercio; Daniele Gastaldello, calciatore del Bologna, ed ex capitano della Sampdoria, da sempre residente a Reschigliano di Campodarsego; e infine, Egidio Maschio, imprenditore, fondatore della Maschio Gaspardo (macchinari agricoli) morto per suicidio nel 2015.

Padova da Vivere

Tante idee per vivere Padova al meglio: segui il nostro blog per rimanere aggiornato sulle novità più interessanti su locali e ristoranti, attività all'aria aperta, shopping, eventi e sport. Per sfruttare al meglio il tuo tempo libero e... scoprire i piccoli tesori vicino a casa. Vuoi diventare protagonista del blog? Inviaci la tua segnalazione

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento