Padova da Vivere

Padova da Vivere

Misteri, miti e leggende dei colli Euganei: la “carega del diavolo” a Baone

foto: comune.baone.pd.it

Vicino a Calaone, a poca distanza l’uno dall’altro, si trovano la Carega del Diavolo, la Fontana delle Muneghe, e il poggio di Salarola, dove sorgeva il monastero benedettino femminile di Santa Margherita, che nel 1220 accolse Beatrice d’Este, futura beata. Questi luoghi hanno ispirato la leggenda della “carega del diavolo”: un grande macigno trachitico a forma di sedia, circondato da altri massi minori, che si trova sulla strada che porta da Calaone a Valle San Giorgio. Poco distante si trovava il piccolo monastero di Salarola, ora ridotto a pochi resti. Dalla “carega” il diavolo esercitava le sue lusinghe su chi passava nei pressi, assumendo aspetti diversi per impadronirsi delle anime, e con un raggio di luce abbagliava i viandanti.

Fu di là che un giorno un bruno cavaliere si diresse verso la fontana dove una monaca stava riempiendo la sua anfora. Un bagliore confuse la vista della monaca che cadde annegando nella fontana. Dal vicino monastero di Salarola due consorelle subito accorsero, ma nel tentativo di salvataggio anch’esse annegarono. Così si era compiuto il vaticinio: tre anime pure avevano liberato la “carega del diavolo” dal maleficio. Da allora la fontana prese il nome “delle Muneghe”, ogni fantasma maligno e adescatore scomparve dai luoghi e la “strigheta” o barbaglio, ottenuto con uno specchio che riflette i raggi solari, divenne gioco di fanciulli.

Padova da Vivere

Tante idee per vivere Padova al meglio: segui il nostro blog per rimanere aggiornato sulle novità più interessanti su locali e ristoranti, attività all'aria aperta, shopping, eventi e sport. Per sfruttare al meglio il tuo tempo libero e... scoprire i piccoli tesori vicino a casa. Vuoi diventare protagonista del blog? Inviaci la tua segnalazione

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento