Padova da Vivere

Padova da Vivere

Comuni del Padovano, Bovolenta origine del nome e alcune curiosità

Il Comune

Il toponimo Bovolenta comparve per la prima volta nel 1027, in un atto di donazione da parte di Litolfo da Carrara a favore dell'Abbazia di Carrara Santo Stefano. Deriva da “bovo” che indica il vortice formato da due canali che si fondono insieme per arrivare al mare: è attraversata, infatti, dal fiume Bacchiglione e dal canale Vigenzone, che confluiscono proprio a Bovolenta, precisamente in località Pontara.

STORIA. Negli anni del basso medioevo il paese conobbe un certo sviluppo economico, grazie alla favorevole posizione geografica (Bovolenta si trova alla confluenza di due importanti corsi d'acqua) che la rendeva un importante crocevia nel sistema di comunicazione fluviale per il trasporto delle merci tra Padova, i Colli Euganei, Venezia e l'Adriatico. Proprio la strategicità del luogo indusse i Carraresi ad erigervi un castello, che rimase per secoli una delle più importanti fortezze del territorio padovano, e la cui distruzione da parte dei Veneziani nel 1388 segnò una svolta importante nel conflitto per la conquista di Padova da parte della Serenissima. Durante la guerra tra la Lega di Cambrai e Venezia (1509) la fortezza, ricostruita, resistette all'assedio dell'Imperatore Massimiliano, che si vendicò quattro anni dopo ordinandone la distruzione. Durante la dominazione veneziana Bovolenta cadde in una fase di decadenza, a causa di epidemie, inondazioni e dello sfruttamento della popolazione locale e delle campagne da parte della nobiltà cittadina (che lasciò tuttavia nel territorio numerosi esempi di ville venete, alcune delle quali tuttora esistenti). La situazione migliorò sul finire del Settecento, con il fiorire di una proto-industria tessile, e gli stessi anni videro la nascita (fatto insolito per un piccolo paese) di un circolo letterario, l’Accademia dei Concordi.

CURIOSITA'. Tra le calamità che l’hanno colpita si ricordano: nel 1630 un’epidemia di peste e nel 1882 un’inondazione causata dalla mancanza di opere di manutenzione degli argini dei fiumi. Bovolenta è anche un cognome discretamente diffuso sul territorio: secondo il sito Paginebianche.it compare 355 volte in Italia. Le tre regioni in cui è più diffusosono il Veneto, il Piemonte e la Lombardia. Se ne conta uno anche in Sardegna e in Basilicata.

Padova da Vivere

Tante idee per vivere Padova al meglio: segui il nostro blog per rimanere aggiornato sulle novità più interessanti su locali e ristoranti, attività all'aria aperta, shopping, eventi e sport. Per sfruttare al meglio il tuo tempo libero e... scoprire i piccoli tesori vicino a casa. Vuoi diventare protagonista del blog? Inviaci la tua segnalazione

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento