Padova da Vivere

Padova da Vivere

Padova e il grande cinema: sul set de "Delitti e profumi"

Una scena del film

"Delitti e profumi" è una commedia di Vittorio De Sisti uscita nelle sale nel 1988. Nel cast Jerry Calà, Umberto Smaila, Silvia Annichiarico, Mara Venier, Eva Grimaldi, Novello Novelli, Francesca Giordani, Nina Soldano, Rate Furlan Commedia. Alcune scene sono state girate a Padova: si riconoscono infatti  il centro commerciale "La Corte" di Mortise, location principale del film, e Prato della valle dove Jerry Calà in versione "ragazzo del pony express" gira nella storica piazza padovana.

LA TRAMA.

Eddy (Jerry Calà), un detective che lavora come addetto alla sicurezza in un grande magazzino, è fidanzato con Barbara (Lucrezia Lante della Rovere), commessa nello stesso negozio; dopo aver ricevuto un profumo in regalo da un misterioso ammiratore, Barbara prende fuoco subito dopo essere passata sotto ad una luce al neon, davanti agli occhi di Eddy. Volendo scoprire la verità sulla morte di Barbara, Eddy decide di condurre un'indagine parallela a quella del vice commissario Turroni (Umberto Smaila); la morte di una prostituta di nome Porzia in circostanze simili, porta Eddy a scoprire che la causa delle morti è il profumo, che contiene una sostanza altamente infiammabile, e decide di cercare un nesso tra le due donne, che trova in due pezzi di una foto con dedica di Patty Pravo che entrambe possedevano.

Eddy scopre che la dedica è stata fatta a Stella Marina nell'estate del 1971; recatosi sul posto, il detective viene a sapere che durante quel concerto di Patty Pravo quattro bambine entrarono di nascosto nel locale e furono riprese da Suor Melania (Mara Venier), che gestiva la colonia del luogo; e che dopo quell'estate si chiuse in un convento in cima ad una montagna. Eddy, fingendosi un frate confessore, riesce ad incontrare la suora ed a scoprire che 3 delle 4 bambine erano Barbara, Porzia (Eva Grimaldi) e Maria Rita (Marina Viro), detta Mariri, e facevano parte della colonia, mentre della quarta la suora non sa il nome perché era una bambina del luogo. Purtroppo, proprio durante quell'estate, la quarta bambina cadde in acqua finendo sfigurata da un potente solvente che una barca aveva perso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eddy ricorda di aver visto sull'agenda di Barbara il nome di Mariri proprio sulla data di quel giorno col nome di una chiesa vicino, e capisce che dopo Barbara e Porzia, toccherà anche a Maria Rita fare la stessa fine. Riesce ad arrivare in chiesa giusto in tempo per evitare che la ragazza prenda fuoco il giorno del suo matrimonio; Mariri rivela a Eddy che la 4° ragazza, che si chiama Pamela, non è caduta da sola in acqua, ma furono loro tre a farla cadere. Per Eddy ora è tutto chiaro, c'è lei dietro le morti di Barbara e Porzia. Grazie ad una foto datagli da Mariri, Eddy ricorre all'aiuto di Yoko, che lavora anche lei nel grande magazzino gestendo un programma informatico sulla cura del viso, e riesce a scoprire che volto ha ora Pamela. Dopo aver fornito a Turroni, che lo spia fin dall'inizio, una falsa pista, Eddy affronta Pamela, che ora si fa chiamare Ambra ed è la produttrice del profumo incriminato. Ambra tenta di far fuori pure Eddy usando il suo letale profumo, ma dopo un inseguimento muore per un incidente automobilistico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giordani: «Mia figlia vive un momento delicato, per alcuni giorni mi asterrò da qualsiasi attività pubblica»

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Il Giro d'Italia arriva a Monselice: strade chiuse dalle 12.30, dodici i comuni interessati

  • Grave incidente sul lavoro al centro raccolta rifiuti di via Montà: morto un operaio

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento