Venerdì, 12 Luglio 2024
Padova da Vivere

Padova da Vivere

A cura di PadovaOggi

Pic-nic e grigliate sugli argini e sui colli Euganei, un "must" per i padovani a Pasquetta

Lunedì dell'Angelo, o, come sono più soliti chiamarla i padovani: Pasquetta. Ben rimpinzati dal pranzo della domenica di Pasqua, l'indomani non c'è proposito salutista-dietista che tenga: si riaprono i "boccaporti" e, approfittando, si spera, dei primi caldi soli primaverili, ci si affida agli argini del Brenta e del Bacchiglione o ai dolci declivi dei colli Euganei per organizzare banchetti, pic-nic, grigliate che risveglino nuovamente gli appetiti e, soprattutto, la convivialità.

Un "must" per i padovani che, già "pieni come uova" dal giorno prima, mettendo a dura prova i propri metabolismi, si dedicano a carne alla brace, qualche "ombra" di buon vino locale, ma anche frittate con le erbette spontanee che offre la stagione, o con gli asparagi, altra primizia del momento. Passeggiatori, ciclisti, scooteristi (in particolare gli adolescenti) si riversano lungo le sponde dei fiumi e sui sentieri di collina. Si giocano all'aria aperta le prime partite improvvisate a calcio e pallavolo e si prendono le prime abbronzature. Creme solari e cappellini sono d'obbligo per non rovinarsi la giornata. Meglio ricordarsi anche una sciarpa o un foulard, che il colpo d'aria è sempre dietro l'angolo.

Si parla di
Pic-nic e grigliate sugli argini e sui colli Euganei, un "must" per i padovani a Pasquetta
PadovaOggi è in caricamento