Padova da Vivere

Padova da Vivere

Proverbi veneti che cominciano con la "L": quel che c'è da sapere su amore e donne

- L'amor de carneval mor in quaresema. L'amore di carnevale finisce con la quaresima.

- L'amor no pol star sconto. L'amore non può essere nascosto.

- L'amor passa sette muri. L'amore passa attraverso sette muri.

- L'amor xe come i busi in te le calze. L'amore è come i buchi nelle calze.

- L'Epifania tute le feste la scoa via. L'epifania porta via tutte le feste.

- L'ista' de San Martin dura tre zorni e un pochetin. L'estate di San Martino dura tre giorni e poco ancora.

- La dona de bon uso tende alla roca e al fuso. La donna di buone maniere adopera la rocca e il fuso.

- La dona deve aver quatro m: matrona in strada, modesta in ciesa, massera in casa, e matrona in leto. La donna deve aver quattro m: matrona per strada, modesta in chiesa, massaia in casa, e matrona a letto.

- La dona e la vaca, al pezo le se taca. La donna e la vacca si attaccano al peggio.

- La dona ga più caprici che rici. La donna ha più capricci che ricci.

- La dona ga più rici che cervelo. La donna ha più ricci che cervello.

- La dona, per picola che la sia, la vince el diavolo in furbaria. La donna, per quanto possa essere piccola, batte il diavolo in furbizia.

- La dona savia no ga né occi, né reccie. La donna saggia no ha né occhi né orecchie.

- La dona va sogèta a quatro malatie a l'anno, e ognuna dura tre mesi. La donna ha quattro malattie all'anno e ognuna dura tre mesi.

- La dona xe come la balanza, che la pende da quela parte che più la riceve. La donna è come la bilancia, pende dalla parte dove riceve di più.

- La dona xe volubile per natura. La donna è volubile per natura.

- La galina che canta ha fato el vovo. La gallina che canta ha fatto l'uovo.

- La galina negra fa el vovo bianco. La gallina nera fa l'uovo bianco.

- La lengua de le done la xe come la forbese, o la tagia o la ponze. La lingua delle donne è come una forbice, o taglia, o punge.

- La morte de le piegore xe la salute dei cani. La morte delle pecore è la salute dei cani.

- La morte del lovo xe la salute de la piegora. La morte del lupo è la salute della pecora.

- La piegora mata xe quela che va fora dal sciapo. La pecora matta è quella che esce dal gregge.

- La prima piova d'agosto rinfresca 'l bosco. La prima pioggia d'agosto rinfresca il bosco.

- La speranza xe verde. La speranza è verde.

- Lagrime di donna, fontana di malizia. Lacrime di donna, fontana di malizia.

- Le done ghe ne sa una carta più del diavolo. Le donne ne sanno una più del diavolo.

- Le done, i cani e 'l bacalà, perché i se boni i ghe vol ben pestà. Donne, cani e baccalà, più li picchi più diventano buoni.

- Le done no le ga altra arma che la lengua. Le donne non hanno altra arma che la lingua.

- Le done se odia tra de ele. Le donne si odiano tra di loro.

- Le done xe lunatiche. Le donne sono lunatiche.

Padova da Vivere

Tante idee per vivere Padova al meglio: segui il nostro blog per rimanere aggiornato sulle novità più interessanti su locali e ristoranti, attività all'aria aperta, shopping, eventi e sport. Per sfruttare al meglio il tuo tempo libero e... scoprire i piccoli tesori vicino a casa. Vuoi diventare protagonista del blog? Inviaci la tua segnalazione

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento