menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una cuoca di Vigonza cura la rubrica "Ecocucina" di Geo&Geo

Anna Maria Pellegrino collabora con la trasmissione di Rai3 da ottobre. Una puntata al mese, fino al 20 maggio, alla scoperta del mondo gastronomico. Ogni appuntamento ha per protagonista una lettera

Lo chef padovano Anna Maria Pellegrino, voce autorevole della gastronomia italiana, è entrata a far parte del cast di Geo&Geo, dove, assieme a Danilo Gasparini, professore di Storia dell'agricoltura e storia dell'alimentazione all'università di Padova, cura dallo scorso 15 ottobre la rubrica "Ecocucina".

L'ALFABETO CULINARIO DI ANNA MARIA PELLEGRINO. La partecipazione al programma televisivo, in onda su Rai3 e condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi, andrà avanti fino al 20 maggio, e consisterà, spiega la Pellegrino, in "una sorta di viaggio curioso che inizierà dal lontano Paleolitico per arrivare fino ad oggi, e scoprire, magari, che veramente oggi siamo quello che abbiamo mangiato e che non sempre, come diceva Feurbach, l’uomo è ciò che mangia  ma spesso l’uomo mangia ciò che è, come ha affermato il professor Gasparini, autorevole compagno di viaggio". Un appuntamento al mese, dedicato di volta in volta ad una lettera dell'alfabeto, "che verrà analizzata sia dal punto di vista dell'antropologia gastronomica che da quello culinario".

IL CURRICULUM. Anna Maria Pellegrino, residente a Vigonza, collabora con alcuni siti di cucina e con due riviste cartacee; cura una trasmissione radiofonica, organizza serate gastromusicali, serate didattiche di cucina, cooking show e “Bacari tour”, ovvero giri gaudenti (diversi) tra i bacari di Venezia. Ancora, collabora con importanti e diverse aziende nel settore dell'enogastronomia. Dal 2012 fa parte dell'Associazione dei cuochi di Padova e Terme Euganee, sodalizio lady chef. Dal 2013, è socio fondatore e presidente dell'Aifb, Associazione nazionale food blogger. Dal 2014, collabora con lo chef Claudio Crivellaro dell'Hotel Bristol Buja per due progetti: lo sviluppo del B.Well Menù, con la supervisione di una nutrizionista dello Iov ed un cardiologo, e la realizzazione di un programma didattico, all'interno di "Studio e Lavoro", per l'Istituto alberghiero "Pietro d'Abano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento