rotate-mobile
Cronaca Abano Terme

Centri benessere delle Terme sotto la lente d'ingrandimento dei Nas: una denuncia e numerose multe

Nei guai è finito ieri un gestore di 46 anni. E' stato deferito all'autorità giudiziaria per non avere mai disposto la regolare manutenzione dei presidi anti incendio previsti per legge. Irregolarità sul fronte dell'igiene di piscine e aree relax

La zona termale compresa tra Abano e Montegrotto sotto la lente d'ingrandimento dei carabinieri del Nas (Nucleo antisofisticazione). In tutto sono stati effettuati accertamenti su otto strutture ricettive. Si segnalano numerose sanzioni amministrative e un gestore denunciato. Tra le irregolarità più frequenti riscontrate, si evidenziano lacune sul fronte delle condizioni igienico sanitarie delle piscine e degli ambienti adibiti a relax. Gli accertamenti verranno potenziati anche nei prossimi giorni al fine di garantire a tutti i turisti festività all'insegna della massima sicurezza.

Il dettaglio del servizio

Il Nas di Padova, ieri 3 luglio, nell’ambito di una campagna di controlli appositamente disposta presso le strutture ricettive della zona termale euganea, oggi meta preferita di numerosi turisti in cerca di servizi e trattamenti destinati al benessere psicofisico, ha contestato violazioni ai regolamenti igienico sanitari e denunciato alla Procura della Repubblica di Padova un uomo di 46 anni del posto, responsabile di una struttura ricettiva, per non avere mai disposto la regolare manutenzione dei presidi anti incendio previsti per legge. I sopralluoghi nelle singole realtà turistiche sono avvenute in maniera chirurgica in modo tale da non disturbare il relax dei numerosi ospiti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri benessere delle Terme sotto la lente d'ingrandimento dei Nas: una denuncia e numerose multe

PadovaOggi è in caricamento