menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montagnana: il cadavere di un 24enne emerge dal fiume Frassine

Identificato, si tratta di Abderrahman Salhi, giovane marocchino senza fissa dimora. Potrebbe essere scivolato in acqua in stato di ubriachezza mentre probabilmente cercava di raggiungere un casolare disabitato per trascorrere la notte

Il corpo di un marocchino è stato ripescato tra le sterpaglie, a pelo d’acqua, sotto il ponte di via Sperona in un canale di origine artificiale a Borgo Frassine a Montagnana. A dare l'allarme un contadino della zona. L'uomo - secondo i carabinieri del distaccamento atestino che conducono le indagini - potrebbe essere annegato dopo essere scivolato in acqua forse a causa della quantità di alcol ingerita mentre probabilmente cercava di raggiungere un casolare disabitato per trascorrere la notte. Nel fiume, il cadavere deve essere rimasta almeno una settimana.

Gli ultimi movimenti del marocchino risalgono a due domeniche fa, il 15 maggio, in occasione della Festa locale del prosciutto. La vittima - Abderrahman Salhi di 24 anni - era conosciuta per essere senza fissa dimora e sarebbe vissuta di espedienti. Sul suo corpo, ad un primo esame, è stata riscontrata sul capo una diffusa ferita lacero contusa che, oltre per aver battuto la testa cadendo dall’argine, potrebbe anche provenire da un violento colpo inferto da qualcuno. Determinate per chiarire le cause della morte sarà l'autopsia disposta dalla procura

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento