menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abuso edilizio al China Ingross: Binario Spa si allinea alle richieste del Comune

Gli edifici erano a destinazione artigianale e non commerciale motivo per cui il complesso di corso Stati Uniti rischiava la chiusura. La società ha deciso per il ridimensionamento

Un mese fa l’assessore al Commercio del Comune di Padova Antonio Bressa aveva contestato a Binario Spa la società che è proprietaria dei capannoni che si trovano dietro il Centro Ingrosso Cina in Corso Stati Uniti, l’abuso edilizio perché gli edifici in cui operano numerosi commercianti cinesi, hanno destinazione artigianale e non commerciale. Due le vie d’uscita possibili: ritorno ad un utilizzo artigianale degli immobili, o presentazione di una richiesta di cambio di destinazione d’uso per commercio all’ingrosso, che rispetti anche i parametri urbanistici per i parcheggi. L’alternativa era naturalmente la chiusura. Martedì a distanza di poco più di un mese, l’assessore rende noto che la società ha aderito alle richieste dell’Amministrazione.

L'INCONTRO.

“Abbiamo incontrato i rappresentanti di Binario Spa, società proprietaria del China Ingross a seguito dell’apertura del fascicolo per abuso edilizio effettuata il mese scorso - spiega l’assessore Antonio Bressa - Con l’occasione abbiamo ribadito quali sono i requisiti necessari per regolarizzare l’area senza scorciatoie o aggiramento delle normative vigenti: in primis ovviamente il rispetto delle regole per attività di commercio all’ingrosso, un'attività che può svolgersi solo se effettuata nel pieno della trasparenza e con la corretta registrazione di tutte le vendite ai fini fiscali e da effettuare solo a i titolari di partita Iva".

CONTROLLI.

"I controlli continueranno a essere inflessibili - spiega l'assessore - affinché tutti i negozi agiscano in conformità alle regole. Per quanto riguarda il rispetto degli standard urbanistici grazie al superamento dei pre-accordi precedenti abbiamo portato la società a rivedere l’utilizzo degli spazi esistenti per individuare i parcheggi, ridimensionando così l’area adibita al commercio all’ingrosso. Un risultato importante che ci permette di dire che stiamo onorando l’impegno preso con la città: dopo tante parole a vuoto degli scorsi anni la nostra amministrazione finalmente sta ottenendo il risultato di ridimensionare il complesso che ospita China Ingross e Centro Ingrosso Cina. Infine gli oneri di urbanizzazione e le sanzioni che ammontano a quasi 2 milioni di euro, risorse che potranno essere messe a disposizione delle progettualità dell’amministrazione per lo sviluppo della città. Binario Spa ci ha manifestato la volontà di rispettare le nostre richieste e procedere coerentemente a quanto definito presentando allo sportello unico gli atti necessari. Aspettiamo quindi che in tempi rapidi la pratica possa chiudersi definitivamente, con un accordo che mette al centro la legalità e la difesa del commercio regolare."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento