Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Accoltellò due carabinieri, subito scarcerato: la procura non ci sta

Il libico di 35 anni che ferì due militari in via tonzig a Padova venen subito rimesso in libertà. Sentenza che la procura ha deciso di impugnare, convinta che la disposizione del divieto di dimora sia troppo lieve

Accoltellò due carabinieri in via Tonzig a Padova, mentre tentavano di arrestarlo dopo ache aveva tentato di cedere loro della droga. Entrambi i militari rimasero feriti, ma riuscirono ugualmente a portare in carcere il loro aggressore, un libico di 35 anni. Il giorno dopo, però, il giudice per le indagini preliminari, Domenica Gambardella, firmò un contestato provvedimento di scarcerazione, convalidando l'arresto, ma limitando la misura cautelare al divieto di dimora in Veneto. Non ci sta, la procura di Padova, come riporta Il Mattino di Padova, che avrebbe deciso di impugnare la sentenza.

LA PROCURA CHIEDE IL CARCERE. Il pubblico ministero, Vartan Giacomelli, aveva richiesto il carcere per resistenza a pubblico ufficiale. Il pm stabilì fosse sufficiente la misura del divieto di dimora. La prossima decisione toccherà ai giudici del tribunale del Riesame. Secondo la procura, ci sarebbe il pericolo di reiterazione del reato, nonché di fuga da parte dell'arrestato. Inoltre lo straniero non sarebbe nuovo a questo genere di reati, colpevole già in passato di aggressioni nei confronti delle forze dell'ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellò due carabinieri, subito scarcerato: la procura non ci sta

PadovaOggi è in caricamento