menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adescavano uomini maturi per derubarli: denunciate sorelle avvenenti

Si tratta di due nomadi padovane di 31 e 27 anni, residenti a Cadoneghe. Due i casi imputati, ai danni di due vicentini di 59 e 69 anni di Camisano. Il primo era stato derubato di una collana d'oro del valore di circa 4mila euro

Avvenenti per dono di natura, si approcciavano affettuose a uomini maturi proponendo di appartarsi e poi, loro vero fine ultimo, derubarli.

LADRE ADESCATRICI. Due ladre in piena regola incastrate però dai carabinieri vicentini di Camisano, comune dove avevano agito mettendo a segno un colpo e mancandone un secondo. Le adescatrici sono una coppia di sorelle nomadi padovane di 31 e 27 anni, residenti a Cadoneghe. Il loro "giochetto" è stato smascherato grazie alle denunce delle loro vittime.

DERUBATO DELLA COLLANA IN ORO. In un caso, avvenuto nel marzo dello scorso anno, la maggiore delle due aveva avvicinato un 59enne, che aveva convinto a salire in macchina. Dopo un iniziale approccio affettuoso, la donna si era allontanata a piedi e solo a quel punto l'uomo si è accorto di essere stato derubato di una collana d'oro del valore di circa 4mila euro.

IL RIFIUTO DELLE AVANCES. I carabinieri, una volta ricevuta la denuncia, hanno collegato il fatto a un altro episodio simile, avvenuto qualche giorno prima, quando un pensionato di 69 anni aveva rifiutato le avances da parte di un'altra donna, risultata poi essere la nomade minore, per poi recarsi in caserma. Quest'ultimo aveva poi riconosciuto la donna in fotografia, in quanto gravata da precedenti penali e così è avvenuto successivamente anche per la sorella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento