rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca Due Carrare

Adottati da famiglie diverse tra Padova e Ucraina, dopo tanti anni si rincontrano

Dal 2005, una famiglia di Due Carrare si era presa cura di Natalia, oggi 23enne, e Alessandro, oggi 18enne, mentre, Tania, oggi 16enne, divisa dai primi due ancora nel 2003, era rimasta nel paese d'origine. La riunificazione anche tramite i social network

La più piccolina, Tania, oggi 16enne, nemmeno sapeva di avere un fratello, Alessandro, oggi 18enne, e una sorella, Natalia, 23 anni. Quest'ultima, però, era già grande abbastanza all'epoca, quando vennero divisi, per ricordarsi di quella sorellina sparita all'improvviso e che non ha mai smesso di cercare, fino a che, anche tramite i social network, e tanta tenacia, supportata dai genitori adottivi, è riuscita nell'impresa di ritrovare e riabbracciare Tania.

FRATELLI DIVISI. Tutto ha inizio nel 2003. Come riporta il Corriere del Veneto, dopo la morte del padre, la madre dei tre fratelli, residenti a Horodnya, in Ucraina, non potendo più occuparsi di loro, li affida a un orfanotrofio, dove però possono entrare solo i bambini dai tre anni in su. È in questo trasferimento che le loro strade si dividono. Solo Natalia e Alessandro rimangono nella struttura fino a che, nel 2005, una famiglia padovana di Due Carrare decide di adottare entrambi.

LA RIUNIFICAZIONE. Passano gli anni e, nel 2014, i genitori adottivi italiani scoprono dove abita la famiglia ucraina che aveva nel frattempo adottato Tania e le scrivono, senza però ricevere risposta. Due anni dopo, nel 2016, Natalia incarica un'amica della propria terra d'origine di fare una ricerca sui social network con il cognome della famiglia adottiva della sorellina. È la stessa Tania, contattata dalla prima, ignara appunto di avere dei fratelli, a farsi viva con Natalia, mandandole un primo messaggio via web che consentirà alle due di riallacciare i rapporti. La minore dei tre fratelli, si scopre, dopo dei dissapori con la famiglia adottiva, era nel frattempo tornata dal 2016 in orfanotrofio. Qui Natalia è riuscita a raggiungerla per farle visita e riabbracciarla dopo tanti anni. Quando avrà terminato la scuola in Ucraina, probabilmente Tania raggiungerà a sua volta l'Italia, dove vorrebbe venire a vivere e, come sogno nel cassetto, fare la parrucchiera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adottati da famiglie diverse tra Padova e Ucraina, dopo tanti anni si rincontrano

PadovaOggi è in caricamento