rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Piazze / Piazza Garibaldi

Affitta appartamenti a due prostitute in pieno centro a Padova: inflitti due anni di reclusione

A finire in carcere la moglie del portiere del palazzo di piazza Garibaldi nella città euganea, sede di uffici e studi di numerosi professionisti, condannata per tolleranza della prostituzione

Ha affittato due appartamenti in pieno centro in piazza Garibaldi, appartamenti che si sono trasformati in case d'appuntamento. Per questo è finita nei guai la moglie del portiere del palazzo situato al civico 8 di Padova.


LA CONDANNA. Come riportano i quotidiani locali, per 1500 euro al mese le due, prostitute di origine sudamericana, avevano approfittato del via vai di persone all'interno della struttura, sede tra l'altro di uffici di professionisti, per portare avanti la loro antica attività. Inutili le difese della moglie del portiere che ha tentato di giustificarsi dicendo di voler solo trasformare le stanze in bed&breakfast. Per lei è scattata la condanna a due anni, due mesi e venti giorni di reclusione per tolleranza della prostituzione. Assolto, invece, il marito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitta appartamenti a due prostitute in pieno centro a Padova: inflitti due anni di reclusione

PadovaOggi è in caricamento