Cronaca Arcella / Via Jacopo Avanzo

Affittacamere abusivo in Arcella, 7 clandestini trovati a dormire a terra

Ospitava immigrati irregolari per pochi euro a notte, facendo vivere moglie e quattro figli minori in un locale in condizioni igienico-sanitarie precarie

Con 10 euro a notte dava pernottamento a clandestini facendoli dormire a terra, nei corridoi. La squadra Volanti insieme alla polizia amministrativa e alla Digos hanno portato allo scoperto un affittacamere abusivo che metteva a disposizione il suo appartamento di via Avanzo, a Padova, ad immigrati, perlopiù irregolari, che soggiornavano nell'abitazione dove già vivevano la moglie e i suoi 4 figli minori.

7 CLANDESTINI. La scoperta è stata fatta nella mattinata di lunedì. Al momento del sopralluogo, gli agenti si sono trovati davanti il proprietario, un 46enne pakistano. L'appartamento versava in condizioni igienico sanitarie precarie e, a terra, c'erano numerosi giacigli di fortuna dove alloggiavano ben 7 persone, una delle quali dormiva nella camera da letto, dove il proprietario stava con la moglie.

DROGA. I sette "ospiti" erano tutti irregolari, 5 tunisini e 2 marocchini. Il primo, H.N., 19enne tunisino, alla vista degli agenti ha cercato di ingerire un ovulo di cocaina e, non contento, ha colpito un poliziotto a pugni. Dalla perquisizione personale sono stati rinvenuti un panetto contenente un etto circa di hashish, un coltello per il confezionamento, 625 euro in banconote di vario taglio e due cellulari. Sotto il cuscino dove dormiva sono state trovate 25 dosi di cocaina ed erona, per un totale di 14 grammi.

ESPULSI. Il 19enne, gravato di precedenti, è stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre, è stato denunciato per l'inottemperanza al divieto di dimora emesso dal questore di Treviso. È stato invece espulso ed accompagnato al centro di accoglienza per richiedenti asilo di Crotone un 21enne tunisino gravato da precedenti di droga e reati contro il patrimonio.

PROVVEDIMENTI. Degli altri 5, uno è risultato essere un richiedente asilo, un altro gravato dall'obbligo di firma dai carabinieri e tre sono stati raggiunti da un decreto di espulsione emesso dal questore di Padova. Per quanto riguarda invece il proprietario, è stato denunciato per favoreggiamento all'immigrazione clandestina e messo fuori casa dal momento che gli agenti, grazie all'ausilio dei vigili del fuoco, hanno scoperto che l'uomo aveva alterato i tubi del gas rendendo il locale pericoloso.

ASSISTENTI SOCIALI. Gli operatori dell'Aps hanno quindi staccato il servizio mentre il tecnico del comune ha dichiarato inagibile l'immobile. È stato inioltre chiesto l'intervento dei servizi sociali che hanno preso in carico mamma e figli che sono stati accompagnati in una struttura di accoglienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affittacamere abusivo in Arcella, 7 clandestini trovati a dormire a terra

PadovaOggi è in caricamento