menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex 007 si fa pagare tangenti dal "confidente": alla sbarra per concussione e peculato

L'ex agente sotto copertura, un 52enne di Mogliano Veneto, è finito a processo per aver preteso una percentuale dall'informatore

E' stato accusato di concussione e peculato e ora dovrà rispondere davanti ai giudici della sua condotta in qualità di ex agente segreto.


I FATTI. Come riportano i quotidiani locali, a finire alla sbarra un 52enne di Mogliano Veneto accusato per diversi anni di aver preteso dal suo "informatore" una percentuale del denaro messo a disposizione dal Ministero per ricevere in cambio da lui importanti informazioni su alcune delicate questioni nazionali e internazionali. A denunciare lo 007 la stessa fonte, stanca di essere ripetutamente tradita dall'agente. Il compenso trattenuto in totale dall'uomo sarebbe di 38mila euro utilizzate, secondo il colpevole, "per altre attività istituzionali". A mandare a processo l'uomo il gup padovano Tecla Cesaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento