menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spray urticante e martellate alle cucine popolari: la lite ripresa dalle telecamere

Un'aggressione in piena regola all'istituto per i bisognosi, con due stranieri protagonisti di un violento litigio. Uno è finito al pronto soccorso, l'altro è ricercato

Un furibondo litigio sventato da una pattuglia, con uno straniero lievemente ferito e denunciato e la caccia aperta al suo rivale, incastrato dalle telecamere.

La lite

Il parapiglia è accaduto martedì pomeriggio davanti alle cucine popolari di via Tommaseo, a due passi dalla stazione. Poco dopo il turno di pranzo due nordaficani hanno iniziato un violento litigio in strada. In quel momento passava una pattuglia dei carabinieri ma i litiganti, per nulla intimiditi, sono passati alle vie di fatto. Uno ha estratto e spruzzato sul viso del rivale una bomboletta di spray urticante. L'altro, in risposta, ha preso un martello dai pantaloni e provato a colpire il suo aggressore. Non ci è riuscito, accecato dal gas.

L'intervento

I carabinieri li hanno separati, immobilizzando per primo il tunisino armato di martello. Mentre lo disarmavano, l'altro è scappato. Il 43enne fermato, irregolare e volto noto per i suoi tanti precedenti, è stato accompagnato al pronto soccorso per il forte bruciore agli occhi e dimesso poco dopo, prima di essere denunciato per possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere. 

Le telecamere non mentono

I militari sono sulle tracce del fuggiasco. Un aiuto fondamentale è arrivato con la visione dei filmati della videosorveglianza, che lo inquadrano distintamente mentre estrae il gas urticante. La sua fuga sembra destinata a durare poco.

carabinieri-57

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento