Cronaca

Finimondo nel locale: aggredisce gestore, clienti, sanitari e poliziotto Poi si denuda in mezzo alla strada

Protagonista un 42enne padovano, che, nella tarda serata dio giovedì, in preda ai fumi dell'alcol, è esploso in un'incontenibile furia, scatenando il panico tra i presenti. Identificato, è emersa una sfilza di precedenti

Ha scatenato l'inferno, nella tarda serata di giovedì, all'interno di un locale di Sottomarina (Venezia). Protagonista F.V., un 42enne della provincia di Padova. L'uomo, in preda ai fumi dell'alcol, è esploso in un'incontenibile violenza, scagliandosi dapprima contro il gestore dell'esercizio e alcuni avventori presenti, poi contro i sanitari intervenuti, infine anche contro gli agenti di polizia chiamati in supporto dal 118.

SI DENUDA PER STRADA. Erano circa le 23.30, quando è scattata la segnalazione al 113. La volante del commissariato di pubblica sicurezza di Chioggia inviata sul posto si è trovata di fronte ad un uomo completamente nudo, in mezzo alla strada, intento a mostrare a tutti le proprie parti intime. La situazione, infatti, nel frattempo era degenerata: l'uomo si era letteralemente spogliato all'esterno del locale.

AGGREDITO UN POLIZIOTTO. Alla vista degli agenti, la furia del 42enne si è tutt'altro che placata. Dalle minacce, nei confronti dei poliziotti, il padovano è passato alle mani, scagliandosi contro uno degli operatori. Le forze dell'ordine non hanno potuto fare altro che caricare di peso l'uomo sull'ambulanza.

UNA SFILZA DI PRECEDENT. Neppure in ospedale è stato facile contenere l'ira del 42enne, esplosa anche durante le prime cure del caso. Quando finalmente, terminato l'intervento del personale sanitario, è stato possibile accompagnarlo in commissariato, per gli accertamenti di rito, è emersa una sfilza di precedenti a suo carico, per reati contro la persona, il patrimonio e la pubblica amministrazione.

L'ARRESTO. L'uomo è stato, quindi, arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Dei fatti è stato informato il pubblico ministero di turno e, l'indomani mattina, il padovano è stato condotto davanti al giudice per la convalida della misura pre-cautelare e il contestuale giudizio. 

GLI AGGREDITI. L'agente e il personale sanitario aggrediti hanno riportato alcuni giorni di prognosi per le ferite riportate nel corso dell'intervento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finimondo nel locale: aggredisce gestore, clienti, sanitari e poliziotto Poi si denuda in mezzo alla strada

PadovaOggi è in caricamento