menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex pugile al culmine di una lite aggredisce un barista e gli rompe il naso a pugni

Un diverbio per futili banali a tarda sera, forse dopo qualche bicchiere di troppo, e il barista finisce all'ospedale con il naso rotto. In manette l'aggressore, un noto violento

Forse pensava di trovarsi ancora sul ring come quando faceva il pugile mentre colpiva in pieno volto il cameriere di un bar di Monselice. Invece si trovava in piazza San Marco ed è finito in manette poco dopo, accusato di lesioni personali aggravate.

L'attacco

Con una carriera di ex pugile alle spalle, il 32enne di origine moldava A.B. non è nuovo a simili comportamenti e più volte è stato protagonista di risse e tentativi di pestaggio. L'operaio, che ha diversi precedenti specifici, attorno alla mezzanotte e mezza di domenica si è scagliato addosso a un barista 47enne.

L'intervento dei militari

Banali i motivi della discussione che ha portato all'aggressione, riconducibili a dissidi personali. I due infatti sono conoscenti di vecchia data. Dopo un diverbio il moldavo ha colpito l'uomo in pieno viso con un pugno, rompendogli il setto nasale e facendolo finire all'ospedale con una prognosi di 20 giorni. Terrorizzati dal brutale pestaggio, i presenti hanno chiamato i carabinieri, che sono arrivati sul posto e hanno rintracciato l'operaio nella vicina piazza, arrestandolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento