"No al ticket in pronto soccorso" 51enne assale polizia all'ospedale

Giunto al nosocomio ferito, a suo dire, da un gruppo di stranieri, un padovano ha dato in escandescenze contro il pagamento delle prestazioni sanitarie scagliandosi sul personale e ferendo un agente di polizia

L'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale di Padova

Tutto è accaduto nella notte tra sabato e domenica, quando, come riporta Il Gazzettino, un padovano di 51 anni si è presentato al pronto soccorso in evidente stato di alterazione, sostenendo di essere stato malmenato in un bar della città da un gruppo di extracomunitari. Erano quasi le 2 di notte quando l'uomo ha cominciato a inveire contro medici e infermieri, rei, secondo il 51enne, dell'applicazione del ticket sanitario per le prestazioni ospedaliere. Non c'è stato verso di sedare gli animi, anzi, dopo aver ferito un agente di polizia, l'uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e oltraggio, e se n'è andato senza farsi curare.

UNA NOTTE DA DIMENTICARE. In pronto soccorso, si sa, se ne vedono di tutti i colori, ma stavolta per gli operatori ospedalieri è stato davvero troppo. Dopo aver tentato invano di riportare alla ragione il padovano, hanno richiesto l'invio di una volante di polizia, che giunta sul posto ha verificato sia la testimonianza del 51enne sulla rissa di cui sarebbe stato vittima - giudicata non del tutto attendibile - sia lo stato di agitazione dell'uomo che, quella sera, ce l'aveva proprio con tutti: prima l'ira per le botte ricevute, poi contro la pioggia incessante, infine con lo Stato e le tasse. Dopo essersi momentaneamente allontanato all'arrivo della polizia, è tornato alla carica con gli stessi insulti, finendo per passare alle mani e procurare 5 giorni di prognosi a un agente. Per l'aggressore niente ticket e niente cure mediche, ma la denuncia, quella sì, se l'è portata a casa.
     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento