menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressioni e senza tetto che dormono in ospedale: due interventi della polizia nel giro di un giorno

Il primo dormiva in uno dei letti del reparto, il secondo non voleva essere dimesso e ha minacciato, offeso e aggredito i medici. Nei prossimi giorni verranno rafforzati i controlli

Chi dorme, chi aggredisce il personale sanitario. La vita all’interno degli ospedali cittadini è a dir poco “movimentata” e non solo per la gestione delle emergenze quotidiane.

I fatti

Nella notte tra lunedì 24 e martedì 25 agosto i medici dell’Azienda ospedaliera hanno chiamato il 113 perché un tunisino 32enne dormiva su uno dei letti del reparto. Gli agenti lo hanno accompagnato in questura e multato per aver violato il divieto di stazionamento e aver occupato presidi sanitari: ha ricevuto, inoltre, un Daspo urbano. La mattina di martedì, invece, la polizia è dovuta intervenire all’ospedale Sant’Antonio dove un 38enne magrebino non voleva essere dimesso e aveva quindi aggredito gli operatori sanitari, interrompendo il lavoro dei medici per 40 minuti, offendendoli e minacciandoli. È stato denunciato per minacce e interruzione di pubblico servizio. Nei prossimi giorni saranno intensificati i controlli all’interno degli ospedali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento