rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Cronaca Agna

Parte ad Agna il progetto di controllo di vicinato. La soddisfazione dell'amministrazione

Il sindaco Piva: "Come amministrazione vogliamo sviluppare questo progetto di sicurezza urbana e di impegno civico per coinvolgere i nostri cittadini"

Dopo aver sottoscritto in Prefettura a Padova il protocollo d’intesa sul progetto “controllo del vicinato” il 14 giugno scorso, ad Agna il progetto entra nel vivo. Il gruppo di lavoro che sta seguendo lo sviluppo del progetto è composto dal sindaco Piva, dall’assessore alla sicurezza Roberto Forin e dall'agente di Polizia Locale, Diego Broggiato.

Controllo di vicinato ad Agna

Quello di Agna, come spiega il sindaco Piva, "è un territorio comunale è già molto sicuro e ben presidiato dai Carabinieri della nostra Stazione di Agna, e che non vi sono particolari episodi criminosi, reati o furti; ma in ogni caso come Amministrazione vogliamo sviluppare questo progetto di sicurezza urbana e di impegno civico per coinvolgere i nostri cittadini, quale strumento ulteriore di deterrenza e prevenzione".  

Operatività

“Volevamo essere operativi entro fine luglio con almeno una via pilota – dichiara il Sindaco Gianluca Piva -  ed invece abbiamo già diversi cittadini che si sono offerti spontaneamente e quindi stiamo lavorando per attivare tre zone del nostro paese.  Si tratta del quartiere Aldo Moro, di via Cimitero e di via Mure. Il Controllo del Vicinato – prosegue Piva - è uno strumento di sicurezza urbana basato sulla partecipazione civica attiva dei Cittadini ed  in stretta collaborazione con le Forze dell’ordine e le istituzioni locali. Il 20 luglio faremo una riunione aperta al pubblico in cui spiegheremo metodi e tempi, e per raccogliere ulteriori adesioni. L’obiettivo non è di creare sceriffi di quartiere, ci mancherebbe, ma di alzare il livello di attenzione quale strumenti di prevenzione per il nostro territorio. A tutti è richiesto di segnalare eventuali situazioni anomale, favorendo lo sviluppo di una comunicazione efficace, veloce ed organizzata. Le zone che riusciremo a coprire saranno segnalate con appositi cartelli con lo scopo di comunicare a chiunque passi nell’area interessata che il vicinato è vigile ed attento”

Il primo incontro pubblico

Il 20 luglio ci sarà un primo incontro pubblico in sala polivalente di via Roma ad Agna, all’interno del plesso scolastico al quale parteciperà anche un esperto del controllo del vicinato, referente di zona dell’omonima associazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte ad Agna il progetto di controllo di vicinato. La soddisfazione dell'amministrazione

PadovaOggi è in caricamento