rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Agrologic, nuova protesta dei lavoratori

A Monselice presidio organizzato da Adl Cobas

Nella mattinata di giovedì 23 dicembre, protesta di fronte alla sede di Agrologic a Monselice organizzata da Adl Cobas: «Denunciamo - spiegano i delegati Adl - la situazione di sfruttamento e precarietà che c'è all'interno di questo mega impianto di proprietà Despar Nordest. All'interno di questo impianto lavorano più di 300 persone e più del 70% di queste è a contratto determinato o con agenzia interinale, con rinnovi anche di settimana in settimana, e per lo più vengono utilizzati richiedenti asilo, quindi personale fragile e ricattabile. Per tutti i lavoratori è la "macchina" che decide tempi, orari e turni di lavoro». Altro nodo è quello riguardante lo spostamento di sede: «I lavoratori di Padova ancora non hanno il diritto di sapere quando verranno trasferiti».

adl agrologic-4

«La Mag Servizi srl, che gestisce l'impianto, scarica tutte le colpe su Aspiag Service Srl, compreso il fatto di non voler riconoscere I diritti sindacali ai dipendenti. Siamo qua - hanno spiegato durante il presidio - per denunciare la vera natura di questi personaggi della Grande Distribuzione, che basano il loro profitto sul ricatto, lo sfruttamento e la precarietà». Altre iniziative sono previste nei prossimi giorni anche se. Intanto,  nella notte del 24 si è tenuta fuori dai cancelli dei magazzini una grigliata di natale autorganizzata dai driver di TNT di Padova. «Un gruppo compatto e determinato a rivendicare aumenti salariali, diritti e dignità. Un collettivo di lavoratori che non vuole più accordi decisi senza il loro consenso, ma che vuole invece essere protagonista delle relazioni sindacali», hanno spiegato i sindacalisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrologic, nuova protesta dei lavoratori

PadovaOggi è in caricamento